Champions League, Roma all'esame Bate: una vittoria per sperare negli ottavi

La Roma vola in Bielorussia per confermarsi dopo il pareggio contro il Barcellona. Senza Totti e Dzeko, Garcia è costretto ad inventarsi Gervinho centravanti. Florenzi nel tridente d'attacco con Maicon alle sue spalle. Partita che influenzerà il cammino dei giallorossi: serve una vittoria per puntare agli Ottavi.

Champions League, Roma all'esame Bate: una vittoria per sperare negli ottavi
Champions League, Roma all'esame Bate: una vittoria per sperare negli ottavi

Gli esami non finiscono mai, soprattutto in Champions League. Dopo il bel pareggio nella prima giornata contro il Barcellona, la Roma di Rudi Garcia è attesa ad un secondo esame di maturità europeo: la trasferta bielorussa che attende i giallorossi rappresenterà già una sfida molto importante, anche se non decisiva, per il cammino verso gli ottavi di finale della squadra capitolina. L'obiettivo, nemmeno tanto nascosto, sarebbe quello di presentarsi alla doppia sfida decisiva con il Bayer Leverkusen con quattro punti in classifica, sfruttando la contemporanea trasferta dei tedeschi di Schmidt a Barcellona. 

Impresa non impossibile per la squadra di Garcia, che al netto degli infortunati Dzeko, Totti, Keita, Rudiger e Falque su tutti, si presenta con i favori del pronostico in quel di Minsk. L'impressione che ha fatto il Bate di Yermakovic alla BayArena non è di quelle migliori. I bielorussi hanno sfatato un paio di tabù, ma per loro sfortuna, negativamente: due tiri verso la porta di Leno ed una presenza in area di rigore avversaria pressocché inesistente. Tuttavia, in casa, la squadra si trasforma, ed anche se non è mai riuscita a superare la fase a gironi della Champions, rappresenta comunque un avversario da prendere con le molle. 

Giallorossi dunque obbligati a vincere: non con un cappio al collo, ma comunque la vittoria giallorossa potrebbe far dormire sonni più tranquilli all'allenatore francese in vista del girone di ritorno. L'ex Lille è alle prese con le molteplici defezioni, ma punta tutto sulla buona vena di Gervinho e Salah per portare a casa il bottino pieno. La vittoria sul Carpi di sabato ha ridato serenità al gruppo, con De Sanctis e lo stesso ivoriano che hanno idealmente riabbracciato il loro pubblico dopo alcune frizioni estive. Dalla parte opposta il Bate arriva al match dopo aver battuto lo Zhodino e vinto contro l'Fc Minsk di rimonta.  

Le ultime dai campi

Bate Borisov - Yermakovich deve rinunciare a Zhavnerchik e Rodionov, entrambi infortunati e di conseguenza indisponibili. Davanti a Chernik, ci sarà la solita linea difensiva a quattro composta da Polyakov, Dubra, Milunovic e Mladenovic. In mediana ci sarà Hleb (ex Arsenal e Barcellona) assieme ad Aleksievich e Volodko (o Baga). Il tridente offensivo, che in fase di non possesso vede i due laterali tornare sulla linea dei mediani, sarà formato da Stasevich e Gordeichuk lateralmente, mentre l'unico dubbio di formazione per mister Yermakovich è rappresentato dalla scelta del centravanti: Signevich o Jevtic?

Roma - Garcia non ha a disposizione Iago Falque e Rudiger, assieme agli infortunati di sabato Keita, Totti e Dzeko. Scelte quasi forzate per il transalpino. In porta torna Szczesny che sostituisce De Sanctis, mentre viene confermato in blocco il quartetto difensivo visto contro il Carpi sabato all'Olimpico: Maicon sulla destra darà manforte a Florenzi, che torna nel suo ruolo di origine sulla trequarti. In mezzo, con Pjanic e Nainggolan gioca Vainqueur dal primo minuto. Gervinho e Salah completano il tridente offensivo, con l'ivoriano che dovrebbe agire da prima punta.

Probabili formazioni

BATE Borisov (4-3-3): Chernik; Polyakov, Dubra, Milunovic, Mladenovic; Hleb, Aleksievich, Volodko/Baga; Stasevich, Signevich, Gordeichuk. Allenatore: Yermakovich.

Roma (4-3-3): Szczesny; Maicon, Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Nainggolan, Vainqueur; Florenzi, Gervinho, Salah. Allenatore: Garcia.