Roma, doma il Toro per scacciare l'incubo

Nella corrida dell'Olimpico (di Torino) si affrontano (h 15) Torino e Roma. Per gli uomini di Garcia è l'ultima chiamata del treno per il titolo, Ventura guarda l'Europa

Roma, doma il Toro per scacciare l'incubo
Torino-Roma, verdetto di fine anno

Inedito l'orario, consueto lo spettacolo. La Serie A offre un turno spezzatino, apertosi già ieri con il big match Lazio-Juve, ed ecco che Torino-Roma finisce alle 15 del sabato, un orario che farebbe pensare ad una sfida di Serie B. Ma senza mancare di rispetto alla cadetteria, il livello in campo è più alto, le ambizioni sono maggori, i valori ben più importanti. Questo è quello che si augurano anche Garcia e Ventura. Su tutti, il francese ex Lille necessita di tre punti e bel gioco per arrivare sereno alla sfida clou di mercoledì contro il BATE. Voglia di vincere forte anche a Torino, visti i recenti risultati (nell'ultimo match 4 gol al Cesena in Coppa). Piccolo incubo Torino per la Roma, che con Garcia in Piemonte non ha mai vinto (2N, 1-1 entrambe le volte). I granata invece hanno vinto solo una delle ultime 24 sfide di campionato con la Roma, nel maggio 2007: 15 i successi giallorossi nel parziale, 8 pareggi. Leggiamo insieme i numeri del match.

STATISTICHE 

La vittoria succitata, però, era arrivata a Roma. Ancora più datata è l’ultima vittoria casalinga dei granata sulla Roma in Serie A: 1-0 nell’ottobre 1990, da allora nove pareggi e cinque successi giallorossi a Torino. La Roma è la squadra a cui il Torino ha fatto più gol in Serie A, 175. Nelle ultime 19 sfide, però, i granata sono riusciti a segnare più di una rete solo una volta, nel maggio 2009. Il Torino arriva da due vittorie consecutive: i granata non vincono almeno tre partite di fila nell’arco dello stesso campionato dal mese di febbraio. La squadra di Ventura ha tenuto la porta inviolata nelle due gare più recenti: l’ultima volta che il Torino non ha subito gol per tre partite di fila è stata nel gennaio 2014. La Roma ha vinto solo una delle ultime quattro partite di campionato: un pareggio e due sconfitte completano il quadro. I giallorossi hanno tenuto la porta inviolata solo due volte nelle prime 14 giornate: allo stesso punto dello scorso campionato ci erano già riuscita otto volte, addirittura 10 nella prima stagione di Garcia.

Il Torino è la squadra che ha recuperato più punti da situazione di svantaggio, nove – la Roma, invece, non ha ancora vinto quando si è trovata a inseguire (3N, 3P).

La chiave

Ci aspetta una partita equilibrata, viste le oggettive difficoltà della Roma. Il recupero di Gervinho potrà da subito rivelarsi decisivo, anche perché permette a Florenzi di spostarsi nuovamente nel ruolo di terzino, dove rende meglio e garantisce più spinta. Dzeko ha mancato l'appuntamento col quinto gol consecutivo, ed ecco che scalpita per tornare a segnare. I granata puntano forte su Quagliarella, a secco da alcune settimane, e ovviamente sulla spinta delle fasce con Peres e Molinaro. Attenzione al top scorer Baselli e occhi puntati su Belotti, spina nel fianco per le difese.

L'Arbitro

La gara sarà diretta da Antonio Damato, della sezione AIA di Barletta. Il pugliese dirigerà i giallorossi per la seconda volta in stagione, avendo già arbitrato gli uomini di Garcia in questo campionato in occasione di Palermo-Roma della settima giornata, quando i capitolini si imposero allo stadio Barbera per 2-4 grazie alle reti di Pjanic, Florenzi e alla doppietta di Gervinho. Il bilancio totale di Damato con la Roma parla di ben 23 incontri diretti, con 12 vittorie dei giallorossi, 4 pareggi e 7 sconfitte.

PROBABILI FORMAZIONI

Ci si aspetta un Torino solido, coperto in fase difensiva, rapido in attacco. Il modulo, 3-5-2, potrebbe variare sino al 5-3-2 in alcune circostanze di gioco. La Roma dovrà giocare a viso aperto, col 4-3-3 classico che potrebbe variare in 4-2-3-1 con Dzeko unica punta. Vediamo le probabili formazioni del match.

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Bruno Peres, Benassi, Vives, Baselli, Molinaro; Quagliarella, Belotti.

All.: Ventura

Roma (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Castan, Digne; Pjanic, De Rossi,Nainggolan; Gervinho, Dzeko, Iago Falque.

All.: Garcia