Roma, è l'ora dei verdetti: il Napoli fa paura

Stasera (h 18) la Roma di Garcia in trasferta a Napoli, per credere ancora nel sogno scudetto, nonostante le enormi difficoltà mostrate in Champions

Roma, è l'ora dei verdetti: il Napoli fa paura
Napoli-Roma, sfida verità

Tre punti nella bolgia, per riaprire la A. Questo si aspetta Garcia, questo chiedono i tifosi, questo vuole la squadra. Non sarà facile, per niente, ma sarà indispensabile per continuare a sperare nella corsa al trofeo. Si presenta così, in casa Roma, la sfida del San Paolo contro il Napoli in programma questa sera alle 18. Un match che in Campania ha sempre portato dolori per Garcia e i suoi, visti i precedenti, da quel 9 marzo 2014,  giorno dell'infortunio di Kevin Strootman, fino allo scorso incontro che ha visto il Napoli trionfare per 2-0 (Higuain 3', Callejon 85').

Altro andamento in casa Roma, invece. Numeri che quindi ci parlano di un perfetto equilibrio negli ultimi 12 precedenti in Serie A tra questi due club: cinque vittorie per parte e due pareggi. Il Napoli ha però, come detto in apertura, vinto tutte le ultime tre sfide in casa.

La sconfitta di Bologna ha interrotto la striscia di imbattibilità del Napoli in campionato, giunta a 13 partite (nove vittorie, quattro pareggi). Il Napoli è, con il Sassuolo, una delle due squadre ancora imbattute in casa in questa Serie A: per i partenopei un pareggio, con la Sampdoria, seguito da sei vittorie di fila. La Roma non vince da tre giornate in Serie A (due punti raccolti), ed ha subito gol in 11 delle ultime 12 partite di campionato. L’ultimo gol della Roma su azione in campionato è stato quello di Gervinho nel derby dell’8 novembre: nelle ultime tre gare solo due reti su rigore e una su punizione diretta. La squadra di Rudi Garcia è a secco di vittorie nelle ultime tre trasferte di campionato: per trovare quattro gare esterne consecutive senza vittorie dei giallorossi in campionato bisogna tornare a gennaio 2014. La Roma è però la squadra che ha segnato di più in trasferta in questa Serie A, 13 reti in otto gare. Il Napoli è l’unica squadra a non avere ancora segnato alcun gol di testa, né con un cross dalle fasce.

I bomber

Qui Napoli- Sono ora 14 i gol in campionato per Gonzalo Higuaín: era dal 2005/06 (Luca Toni, 16 reti) che un giocatore non segnava così tanto dopo 15 giornate di Serie A. Quattro doppiette per Higuaín in stagione: primato di marcature multiple nei cinque maggiori campionati europei, condiviso con Aubameyang e Zlatan Ibrahimovic.

Qui Roma- Garcia spera di ritrovare al 100% Gervinho e Salah, che con Dzeko compongono uno degli attacchi più forti del nostro campionato, ma che in questi 3 mesi abbondanti di campionato hanno potuto giocare assieme solo poche gare, tutte concluse con risultati positivi. L'ultima, appunto, il derby dell'8 novembre(2-0 alla Lazio).

L'Arbitro

Anche l'arbitro è quello delle grandi occasioni. Infatti sarà Nicola Rizzoli, AIA Bologna, a dirigere l'incontro in programma alle 18 odierne. 
Rizzoli, che nel 2014 ha diretto la finale Germania-Argentina, ha già arbitrato Napoli e Roma nella partita di ritorno dello scorso campionato, vinta dai giallorossi per 1-0 all'Olimpico.

Le formazioni

Una grande sfida per grandi talenti. In campo tanta qualità. Su tutti, i colpi di Higuain ( e Dzeko), ma occhio anche a Reina (che deve riscattare Bologna) e Szczesny, che contro il BATE si è distinto per una grandissima parata. Vediamo le formazioni.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho,Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All. Sarri

Indisponibili: Gabbiadini

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Rudiger, Manolas, Digne; Pjanic, De Rossi,Nainggolan; Iago Falque (Gervinho?), Dzeko, Salah. All.: Garcia

Squalificati: Maicon

Indisponibili: Torosidis, Strootman, Ponce