Garcia soddisfatto dopo Napoli: "Abbiamo fatto abbastanza"

Il tecnico francese si è detto soddisfatto del punto strappato al San Paolo dai suoi

Garcia soddisfatto dopo Napoli: "Abbiamo fatto abbastanza"
Garcia soddisfatto dopo Napoli: "Abbiamo fatto abbastanza"

Il tecnico francese ha parlato al termine della partita del San Paolo, non ha nascosto la sua soddisfazione per il punto strappato ad una delle squadre più in forma del campionato; ecco un estratto delle sue parole: "Abbiamo tirato nel secondo tempo almeno una volta, non si può dire che non lo abbiamo fatto e potevamo anche vincere. L'obiettivo era pressare e metterci dietro, nella ripresa non ricordo un'azione pericolosa dell'avversario. Qui le big hanno perso, al San Paolo è sempre difficile. Abbiamo fatto però abbastanza, abbiamo segnato un gol che sembra non valido".

Gyomber? Non è facile entrare in corsa, il lato sinistro è il loro lato forte. Ho visto una Roma che ha concesso poco, si poteva fare di più ma questo risultato a Napoli è interessante. Sappiamo che abbiamo qualità, ora l'obiettivo è vincere mercoledì e domenica. Questa squadra ha dimostrato grinta e di saper difendere, abbiamo visto una Roma organizzata e difficilmente giocabile per l'avversario, oltre che il miglior attacco del campionato se non sbaglio. La palla sembra solo che sia uscita nella traiettoria, non si sa se sia andata così. Voi dite che è uscita, io che è dentro. Non devo spiegare a lei che la palla deve uscire tutta. Si può dire che la palla non si sa sia uscita o no? Rispetto la decisione del guardialinee ma non si sa se sia uscita al 100%".

Il tecnico transalpino si è soffermato poi su alcuni singoli, a partire da Dzeko, anche quest'oggi a secco. Primi cenni di fatica per Florenzi, qualche patema fisico per Salah. 

Dzeko ha lottato tanto, ha avuto pochi colpi da sparare. Ma sapevamo che facendo una gara per non soffrire le ripartenze lui avrebbe avuto forse una palla per segnare, potevamo anche vincere. Florenzi ha fatto bene finché ha avuto benzina, ricordo che in Europa League ha giocato il Napoli B mentre noi abbiamo speso tanto col BATE. Giochiamo ogni 3 giorni, sapete bene che la fiducia è un elemento importante e lotto ogni giorno per far capire ai giocatori che hanno qualità e che possono fare bene anche con meno energie. Alcuni giocatori non sono abituati a fare tante partite, non abbiamo Gervinho e Salah sta tornando ora. Queste cose ci tolgono brillantezza, a volte un po' di fortuna con magari un gol non invalidato e un rigore inesistente a Torino non fischiato può fare la differenza".