Roma, al lavoro verso il derby con nuove voci sul futuro di Pjanic

Ancora senza Nazionali, Spalletti prosegue il lavoro in vista del derby di domenica prossima, con nuove indiscrezioni sul futuro di Pjanic.

Roma, al lavoro verso il derby con nuove voci sul futuro di Pjanic
Roma, al lavoro verso il derby con nuove voci sul futuro di Pjanic.

Questa volta, non solo sirene. Dopo le dichiarazioni del bonsiaco ("tutto può andare molto veloce, basta che due club si mettano d'accordo"), non sono insensate le tante voci che vogliono Miralem Pjanic con le valigie già da giugno. PSG, Real, Atletico, oppure soluzione Premier league. Le alternative sono tante, la voglia di giocarsela per Pjanic è altrettanta. La Roma, dal suo canto, ha bisogno di liquidi per risanare un bilancio che non è in profondo rosso, ma che nemmeno gode di ottima salute. La Gazzetta dello Sport propone una lista dei quattro papabili per sostituire il centrocampista bosniaco. In prima fila c'è il brasiliano Gerson già di proprietà della Roma. Segue Giovani Lo Celso. Poi Rabiot che potrebbe rientrare in un maxi affare che porterebbe a titolo definitivo a Roma anche Digne e infine Zielinski, attualmente in forza all'Empoli.

Immaginare una Roma senza Pjanic, dopo alcuni anni di luci ed ombre, ma comunque di classe emersa in molte occasioni, ad oggi è difficile, considerato l'uso continuo che Spalletti fa del giocatore. La posizione in campo, il piede spesso risolutore di situazioni intricate, la visione di gioco e la creatività ne fanno una pedina molto importante per la piazza, ma le ombre venute a galla negli anni non vanno tralasciate in sede di decisione su una eventuale cessione (alla luce anche, non va dimenticato, dell'addio di Sabatini che cambierà molte carte in tavola). Il bosniaco spesso si è dimostrato insofferente nei confronti dei sostenitori, spesso è apparso svogliato, poco inserito nel gioco, soprattutto nei momenti meno brillanti per la squadra, salvo riemergere a giochi fatti. I sostituti papabili sono scommesse, è chiaro, e avranno bisogno di test sul piano tecnico e fisico, ma l'esperimento Juve, a titolo di esempio, può valere come incoraggiamento per tentare un rinnovamento in rosa.

Intanto a Trigoria prosegue il lavoro di preparazione al derby di domenica prossima, ancora senza molti Nazionali a disposizione. E' tornato alla base Szczesny, mentre domani rientreranno tutti gli altri, fatta eccezione per Salah che sarà a disposizione di Spalletti soltanto giovedì. La pausa ha giovato a tutta la rosa del tecnico toscano, che dovrebbe schierare la formazione migliore per la stracittadina di domenica, con due dubbi, sul modulo e sul conseguente utilizzo o meno di Dzeko.

Probabile formazione Lazio-Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Salah, Perotti, El Shaarawy.