Spalletti: "Stiamo bene, su Totti devo fare valutazioni da allenatore e non da tifoso"

Luciano Spalletti sembra chiudere alla possibilità di vedere in campo Francesco Totti dal primo minuto nel derby di domani.

Spalletti: "Stiamo bene, su Totti devo fare valutazioni da allenatore e non da tifoso"
Luciano Spalletti, corrieredellosport.it

Il derby è sempre e comunque una partita diversa dalle altre, figurarsi se poi potrebbe essere l'ultimo della straordinaria e irripetibile carriera di Francesco Totti con la maglia giallorossa. In molti invocano il numero 10 giallorosso in campo dal primo minuto.

Luciano Spalletti, però, in conferenza stampa non sembra essere dello stesso avviso: "Anche io lo farei giocare da tifoso, se gioca avrà la fascia del capitano. Ma si possono fare anche altri sondaggi da parti della stampa, ce ne sono tanti da poter fare. Caressa ha ragione quando dice che da appassionato e amante del calcio che sarebbe giusto vedere Totti in campo perché lui ha sempre fornito grandi giocate. Da allenatore però bisogna scindere certe emozioni e bisogna fare altre considerazioni." Questione Totti a parte, la Roma sta bene: "rriviamo al derby stando bene, ma mi sarebbe piaciuto giocarlo ad armi pari. Ovvero che anche loro avessero altri obiettivi a cui pensare in questo momento. Non so chi arriva meglio o peggio, ma sicuramente per loro noi siamo l'unica ragione, mentre noi ne abbiamo anche altre. Dobbiamo per questo essere forti nella testa."

La Lazio non ha vissuto una stagione esaltante, ma Spalletti non vede una squadra senza valori: "Domani tenteremo di fare la partita e di vincere, poi loro sono una buona squadra e contro grandi squadre hanno offerto delle grandi prestazioni. Hanno un allenatore molto bravo come Pioli che conosco bene, un professionista di prima qualità e sono sicuro che sapranno come comportarsi in campo. La nostra mira però è quella di giocare e affrontare tutte le avversarie con l'idea di vincere." Anche per i tifosi, nonostante la cornice di pubblico non sarà straordinaria: "Mi dispiace quando leggo sui giornali questi numeri che prevedono poca partecipazione allo stadio. Dobbiamo pensare a un progetto per riempire lo stadio cercando di trovare le componenti per riempire l'Olimpico il più spesso possibile e mi adopererò in questo senso per quello che potrò fare. Chiederò a Gabrielli un incontro per conoscere meglio la situazione. Mi dispiace e credo che per i nostri tifosi sia un sacrificio enorme non essere allo stadio domani. La soluzione va trovata subito, nel più breve tempo possibile."