Roma, goleada al Crotone. Le voci a fine gara

A fine gara (4-0 al Crotone) i protagonisti sponda Roma hanno parlato ai microfoni delle televisioni. Clima disteso e tanti complimenti a Dzeko e Totti, in campo 90'.

Roma, goleada al Crotone. Le voci a fine gara
Roma, goleada al Crotone. Le voci a fine gara

La Roma si sbarazza efficacemente del Crotone: 4-0 il finale e sorrisi a fine gara. Ecco le voci dei protagonisti riportate dall'agenzia vocegiallorossa.it

Florenzi a Premium Sport

“Era importante mettere in campo quello che avevamo fatto a Firenze, abbiamo vinto una partita che non ha avuto storia. Le nostre potenzialità le conosciamo, siamo una squadra di livello, dobbiamo dimostrarlo ogni domenica e dovremo cercare di non perderci. Dzeko? Edin sta giocando veramente bene e soprattutto per la squadra. Sta avendo i suoi risultati, fa tanti movimenti per noi e abbiamo i giocatori che lo mettono in porta. Non so se tornerò a giocare avanti, non è un problema. Sono contento così”.

Spalletti a Premium Sport

"La delusione soprattutto a Firenze c'è stata per il risultato, oggi è stata una bella prestazione. Là davanti s'è visto il cambiamento e siamo stati velenosi. Abbiamo forzato troppo le giocate e rischiato di rimanere imbottigliati in questa loro aggressività e voglia di giocare alla pari, quando il risultato era acquisito abbiamo un po' rischiato. Abbiamo fatto passare quei 10' dove loro danno tutto sotto l'aspetto fisico e dobbiamo gestire questa parte, si lasciano degli spazi e si perde l'equilibrio, queste squadre hanno corsa e ribaltono bene le azioni, lì abbiamo un po' rischiato e all'ultimo le distanze si sono un po' ampliate perché eravamo certi del risultato ma ciò non va bene. Siamo stati bravi ma dobbiamo concedere di meno"

La partita me l'aspettavo difficile, quello che io vorrei che la squadra sorbisse è la qualità nell'anticipare sempre le giocate, quando gli altri son posizionati bene, se non ci metti qualcosa di diverso è difficile. Se si riesce a gestire questo pallone, è una cosa riproponibile, serve equilibrio, è una situazione che si può riprovare. Rinnovo? Servono risultati, se si fanno i risultati ok, altrimenti si va a casa, qua non possiamo arrivare sesti o settimi. Il nostro pubblico ha visto giocatori forti, squadre giocare bene al calcio, o vai per la strada maestra o a casa, tutti. Come ha detto Sabatini, nessuno deve legare a me il proprio destino".

Dzeko a Roma TV

Un grande avvio di stagione? "Si, oggi ho fatto due gol ma penso che contro la Fiorentina ho perso due-tre occasioni nel primo tempo e poi abbiamo perso. Oggi era importante vincere. Con Totti? È sempre bello giocare con Checco, quando lui ha la palla devo sempre andare dietro ai difensori, come con la Sampdoria.

Ti senti al livello di Bacca, Icardi e Higuain? Sono tutti grandi attaccanti, ma io adesso mi sento molto bene. Ho fatto 4 gol in 5 partite ma devo essere più cattivo come dice il mister. Lo farò in futuro".

Paredes a Roma TV

"L'importante era vincere oggi. Abbiamo giocato molto bene e siamo contenti del risultato. Cerco di stare sempre vicino alla palla e farla girare veloce. Vicino a Strootman mi sono trovato bene, abbiamo giocato bene, forse sofferto un pò dopo l'1-0 ma è stata una buona partita. Cerchiamo di migliorare e pensiamo da domani al Torino per fare bene anche domenica".