La Roma fa la voce grossa a Napoli, le voci dal S.Paolo

La Roma batte 3-1 al S.Paolo i partenopei e consolida umore e classifica. In spolvero Dzeko, autore di una doppietta. Ottimo anche Salah.

La Roma fa la voce grossa a Napoli, le voci dal S.Paolo
La Roma fa la voce grossa a Napoli, le voci dal S.Paolo

La Roma c'è e si vede. I giallorossi mettono a tacere le tante perplessità del pre gara e battono con personalità un disordinato Napoli che perde per la prima volta con Sarri in panchina tra le mura amiche. Le voci dei protagonisti a fine gara.

QUI LA CRONACA DEL MATCH

Dzeko a Sky Sport

“Abbiamo giocato come vogliamo fare sempre, peò molto meglio, anche perché non è facile venire qui e fare 3 gol. Abbiamo personalità anche se oggi ci mancava Strootman che è uno di quelli che ne ha di più. Venire qua e vincere 1-3 non è facile ma abbiamo dimostrato il nostro carattere. Ho fatto due gol, questo è importante per me. Penso che contro l'Inter la mia prestazione è stata migliore ma oggi ho fatto due gol, sono uno di più. Sono i primi fatti fuori casa ma voglio sempre fare di più. Abbiamo giocato bene e vinto, questo è l'importante”. 

Spalletti a Premium Sport

"Abbiamo fatto una buona partita, una buona vittoria. Al Napoli vanno fatti i complimenti, ma noi abbiamo vinto contro una grandissima squadra. Ora continuiamo a lavorare come sempre fatto, abbiamo sofferto in maniera encomiabile, potevamo tenere un po' più palla, abbiamo fatto un giropalla troppo lento e ci venivano addosso. Abbiamo avuto delle difficoltà nella ripresa, i giocatori hanno avuto dei crampi, il caldo umido non c'ha fatto respirare. Se contro il Napoli provi a stare un po' più alto, loro trovano sempre qualcuno che è bravo nel possesso palla, loro giocano tante palle di prima e qualcosa vorrà dire... Sul "nuovo" modulo e su Dzeko: "Abbiamo quasi sempre giocato così, Edin ha fatto due gol e sotto l'aspetto della cattiveria, della ferocia, del veleno, deve fare ancora meglio (ride). Nel primo tempo ha avuto 4-5 occasioni, poi è chiaro che ha forza e tiene palla, ma per la sua qualità tecnica e fisica, ancora non la sfrutta fino in fondo, poi si ringrazia ugualmente per la doppietta. Io non ho meriti, a voi piace chi fa gol, non ve ne frega niente se qualcuno lo mette davanti alla porta, un gol va bene ma poi bisogna fare altre cose, perché se la squadra non sopperisce ad alcune mancanze, mancano dei numeri e poi a chi fa due gol prende 10, agli altri asini che non hanno segnato si dà di meno. Serve tutto per riempire la partita. Noi abbiamo individualità forti, guardare la palla di Salah a Dzeko, delle volte invece perdiamo delle palle incredibili e sotto l'aspetto della fase difensiva possiamo fare meglio. Fazio e Manolas hanno fatto bene, Jesus aveva l'affaticamento, e ora per me recuperare Rüdiger e Vermaelen è tanta roba".

Salah a Premium Sport

"Adesso abbiamo solo due punti di ritardo dalla Juventus, vogliamo vincere qualcosa. Abbiamo forti giocatori e dobbiamo vincere. Io e Dzeko andiamo bene, lui ha già fatto 7 gol ed è molto importante per noi".

Florenzi a Premium Sport

"Ho chiesto scusa a Sarri in campo, ci siamo detti delle cose ma non ci siamo capiti. Tanta gioia per come è venuta questa vittoria, abbiamo fatto una grande partita e siamo felici per la prima vittoria in trasferta. Abbiamo dimostrato quello che è la Roma, dobbiamo sempre dimostrarlo non solo quando si gioca contro il Napoli. In casa ci manca il cuore dell'Olimpico, bisogna fare un altro passo ma non devono farlo i tifosi o la società, che si è mossa. Posso solo dire ai tifosi di tornare in massa, altrimenti si parla sempre di gap con l'estero. Dobbiamo cercare la soluzione tutti insieme in modo che lo stadio possa tornare pieno. Sappiamo com'è l'ambiente e dobbiamo continuare a giocare così e restare con i piedi per terrra e pensare all'Austria Vienna. Siamo una buona squadra ma dobbiamo dimostrarlo sempre".