Roma, è la tua notte: al Mapei Stadium c'è in ballo la vetta

La Roma affronta a Reggio Emilia il Sassuolo, in contemporanea con la Juve impegnata con la Samp: l'ipotesi vetta è possibile con una combinazione di risultati. Intanto, i tre punti si rendono necessità per tracciare ancora la via.

Roma, è la tua notte: al Mapei Stadium c'è in ballo la vetta
A Reggio, fin qui, Roma perfetta

Una risalita continua, fatta di prestazioni di livello, qualità e gol. La Roma deve dare forza agli ultimi risultati e il Sassuolo di Di Francesco, club che non lascia spazi e strada almeno al Mapei Stadium, è squadra da non sottovalutare. Anche se la storia recente, quella delle sfide con la Roma, dice altro, l'allenatore di Certaldo non si fida e vede che l'avversario più importante è proprio la testa dei suoi. In formazione, recuperato pienamente Strootman, che tornerà a fare coppia con De Rossi nel 4-2-3-1.

Prima però, come di consueto, osserviamo i numeri del match.

I giallorossi si presentano alla sfida con 19 punti in 9 giornate, reduci da 5 risultati utili consecutivi (3 vittorie nelle ultime 3 di campionato); solo una vittoria invece nelle ultime 5 partite per i neroverdi che però hanno sempre vinto al Mapei Stadium in questa stagione (il successo di inizio anno con il Pescara è stato revocato dal giudice sportivo). La Roma ha affrontato il Sassuolo 6 volte nella propria storia vincendo sempre gli scontri in Emilia Romagna: 0-2 nel 2014 (Destro e Bastos), 0-3 nel 2015 (Doumbia, Florenzi e Pjanic) e 0-2 nel febbraio scorso (Salah e El Shaarawy). L'egiziano ex Chelsea è il giocatore giallorosso ad aver segnato più reti agli emiliani, esattamente 3 condite da un assist ai tempi della Fiorentina. Il miglior marcatore stagionale per la Roma è ovviamente Edin Dzeko, con 8 reti in 9 partite di campionato. Servono due gol al bosniaco nella sfida di domani per eguagliare il record di Batistuta nell'anno dello scudetto (10 nelle prime 10) e arrivare a quota 20 con la maglia giallorossa. I migliori marcatori stagionali per il Sassuolo sono Grégoire Defrel e Domenico Berardi, entrambi a quota 7 e già in rete contro la compagine romanista, ma l'attaccante italiano non sarà della partita per infortunio.

IN CAMPO

ROMA - Giallorossi con una (mezza) novità in difesa: a sinistra ci sarà infatti Palmieri e non Jesus, mentre il resto della linea sarà composto da Florenzi, Manolas e Fazio. In avanti, con Perotti ancora out, verrà confermato El Shaarawy a sinistra, con Salah a destra e Nainggolan dietro al capocannoniere del campionato, Edin Dzeko.

SASSUOLO - Data l’indisponibilità di Magnanelli per un infortunio muscolare, che si somma alle assenze dei lungodegenti Berardi e Missiroli, mister Di Francesco dovrà apportare necessariamente numerosi cambi alla formazione. Davanti al portiere Consigli agirà la linea a quattro composta da Peluso, Acerbi, Cannavaro (in ballottaggio con Antei) e Gazzola, quest’ultimo in ballottaggio con Lirola. A centrocampo spazio al trio composta da Biondini, Sensi e Pellegrini, in lotta per una maglia con Mazzitelli. In avanti agirà presumibilmente il trio composto da Politano, Defrel e uno tra Matri e Ricci.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Peluso, Acerbi, Cannavaro, Gazzola; Biondini, Sensi, Pellegrini; Politano, Defrel, Matri.

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi, Manolas, Fazio, Palmieri; De Rossi, Strootman; Salah, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko.

L'Arbitro- Sarà Antonio Damato il direttore di gara, stasera. Direzione arbitrale numero 25 con i giallorossi in campo. Nelle precedenti 24 sfide i capitolini hanno ottenuto 12 vittorie, 5 pareggi (l'ultimo di questi l'1-1 esterno contro il Torino dello scorso campionato, nell'ultimo incrocio assoluto) e 7 sconfitte. Positivo il bilancio dei penalty (6 a favore e 3 contro), in parità quello delle espulsioni, con 6 cartellini sventolati ad avversari della Roma e 6 a giocatori giallorossi, 5 dei quali in appena due partite della stagione 2011-2012: 3 a Firenze (a Juan, Gago e Bojan) e 2 a Bergamo (Osvaldo e Cassetti).

Tre invece i precedenti in A tra Damato e il Sassuolo, che con lui in campionato ha ottenuto due vittorie, l'ultima di queste lo 0-2 dell'Olimpico contro la Lazio della scorsa stagione nell'ultimo incrocio assoluto, e una sconfitta.