Roma, il riscatto di Juan Jesus è praticamente certo. Prosegue, invece, la ricerca del ds

La Roma rinnoverà il contratto di Juan Jesus automaticamente in caso di salvezza. Praticamente una formalità. Sul ds corrono altre voci, ne ha parlato anche Corsi, presidente dell'Empoli.

Roma, il riscatto di Juan Jesus è praticamente certo. Prosegue, invece, la ricerca del ds
Jesus: il rinnovo è certo

Questi sono i giorni in cui i club professionistici rendono pubblici i bilanci e le condizioni finanziarie in cui versano. Dalla relazione annuale dell'Inter emergono le condizioni per l'acquisto da parte della Roma di Juan Jesus, prelevato in prestito a 2 milioni con obbligo di riscatto condizionato a 8: il giocatore diventerà giallorosso a titolo definitivo nel caso in cui la Roma al 1° febbraio 2017 o alla fine del campionato 2016/2017 risulti essere tra la prima e la diciassettesima posizione in classifica. Salvo un'improbabile retrocessione in Serie B, il riscatto del difensore sarà praticamente automatico. 

Tiene invece banco, ancora, la questione ds. Dopo l'addio di Sabatini la Roma si è affidata a Frederic Massara, ex vice del dirigente umbro. Le voci sul nuovo incaricato corrono a Trigoria, ma nulla è certo. Fabrizio Corsi, presidente dell'Empoli, è intervenuto a Tele Radio Stereo per commentare il match di domenica contro la Roma ma non ha voluto commentare la situazione del suo direttore sportivo, Carli (cercato da tempo dalla Roma). Riportiamo un estratto dell'intervista.

"Spero il rapporto con la Roma continui, ce ne sono diversi che son passati da noi come Spalletti che ha cominciato qui. Ci dà soddisfazione leggere l’intervista di Mario Rui che dice che capisce il motivo per cui molti giocatori vadano, finita la carriera, a vivere a Empoli. Ciò mi gratifica da sportivo ed empolese, da presidente. Mario Rui è  un ragazzo speciale dal lato umano, mi auguro vi regali le giuste soddisfazioni".

Ad ogni modo, qualche giorno fa, l'agenzia vocegiallorossa.com, aveva intervistato in esclusiva proprio Carli. Allla domanda relativa alle voci su un suo arrivo a Roma, il ds ha risposto così:

“Non c’è assolutamente niente di vero. Massara, invece, lo conosco. È serio, preparato e parla poco. Gli auguro di fare un grande lavoro”.