Serie A - La Roma soffre ma vince: 3-2 contro un buon Pescara

Nel posticipo della 14a giornata la Roma batte il Pescara 3-2 e sale al secondo posto. Doppio Dzeko nel primo tempo, poi ribadisce Perotti. Il Pescara si avvicina ma non aggancia.

Serie A - La Roma soffre ma vince: 3-2 contro un buon Pescara
Serie A - La Roma soffre ma vince: 3-2 contro un buon Pescara
ROMA
3 2
PESCARA
ROMA: SZCZESNY; BRUNO PERES, FAZIO, RUDIGER, EMERSON, GERSON ( 72' TOTTI), STROOTMAN, NAINGGOLAN ( 64' DE ROSSI), SALAH ( 90' VERMAELEN), PEROTTI, DZEKO. ALL. SPALLETTI
PESCARA: BIZZARRI; CRESCENZI, VITTURINI ( 46' VERRE), ZUPARIC, BIRAGHI, ZAMPANO, MEMUSHAI, BENALI ( 78' CRISTANTE), BRUGMAN, PEPE, BENALI, BAHEBECK ( 5' CAPRARI). ALL. ODDO
SCORE: 3-2. 1-0 7' DZEKO, 2-0 10' DZEKO, 2-1 60' MEMUSHAI, 3-1 69' PEROTTI, 3-2 73' CAPRARI
ARBITRO: IRRATI AMMONITI: RUDIGER, EMERSON, NAINGGOLAN (R), ZUPARIC, BIRAGHI (P)
NOTE: STADIO OLIMPICO INCONTRO VALIDO PER LA QUATTORDICESIMA GIORNATA DI SERIE A

Soffre più del previsto la Roma ma porta a casa una vittoria preziosa che la proietta al secondo posto in classifica. All'Olimpico gli uomini di Spalletti battono il Pescara 3-2. Giallorossi che mettono subito in chiaro le cose con una doppietta di Dzeko nei primi dieci minuti ma, nella ripresa, esce un altro Pescara che accorcia con Memushaj ma un rigore di Perotti porta il risultato sul 3-1; la banda di Oddo accorcia ancora con Caprari ma non riesce a trovare la rete del 3-3. 

La gara.

Solito 4-2-3-1 con la Roma con Gerson che prende il posto di De Rossi che si accomoda in panchina mentre davanti Salah, Nainggolan e Perotti supportano Dzeko. Cambia tanto invece Oddo, 3-4-2-1 con Benali e Pepe dietro Bahebeck mentre si accomoda in panchina Caprari, anche se dopo due minuti l'attaccante deve lasciare il posto all'ex di turno.

Al 6' occasione Roma con Dzeko che lancia in profondità l'egiziano che però non riesce a intercettare bene il pallone. Salva la difesa del Pescara. E' il preludio al gol perchè il minuto dopo arriva un cross da calcio d'angolo di Perotti, Dzeko ruba il tempo agli avversari e in scivolata batte Bizzarri, 1-0. Tre minuti e arriva anche il raddoppio: bellissima palla di Perotti per Dzeko che approfitta di un errato posizionamento di Zuparic e batte con un bel piatto Bizzarri, 2-0. Al quarto d'ora prima chance per il Pescara con Caprari che recupera un buon pallone ma successivamente effettua un cross completamente sbagliato. Crescenzi, poco dopo, serve Pepe sulla trequarti: conclusione dell'ex Juventus parata senza problemi da Szczesny. Al 22' ci prova anche Benali dopo una bella azione ma il suo tiro è centrale. Al 23' torna a farsi vedere la Roma con Nainggolan che calcia dai 25 metri, conclusione smorzata che viene deviata in angolo.  Ancora Roma: Salah conclude dal limite, palla respinta, Nainggolan raccoglie la sfera e tira, Bizzarri respinge in calcio d'angolo. I ritmi si abbassano, al 45' torna a farsi vedere la Roma: altra grande azione di Perotti sulla fascia sinistra, palla in area per Dzeko che non riesce a indirizzare verso la porta. Conclusione alta sopra la traversa. La prima frazione termina con il doppio vantaggio giallorosso. 

Nell'intervallo Verre per Vitturini nel Pescara. Al 51' Roma pericolosa: Salah lancia in profondità Dzeko che si allarga e conclude di sinistro, palla sull'esterno della rete. Pescara poi ad un passo dal gol: discesa di Caprari, palla in area per Pepe che in scivolata mira verso la porta. Szczesny compie una gran parata. All'ora di gioco ancora Pescara pericoloso: Memushaj è bravo a mettere al centro dell'area per Verre che di sinistro prova a battere Szczesny che si distende e para. A forza di insistere il gol arriva, con un sinistro di Memushaj che non lascia scampo a Szczesny, 2-1. La Roma si rilassa ma al 69' trova il tris con un calcio di rigore di Perotti dopo un fallo di Crescenzi sullo stesso ex Genoa, 3-1. Al 72' dentro Totti per Gerson. Il Pescara non ci sta e al 74' torna in partita con un tiro di Caprari da dentro l'area che fulmina l'estremo giallorosso, 3-2. I biancazzurri non si piegano e si rendono ancora pericolosi: destro dai 25 metri di Verre, palla larga di due metri alla sinistra di Szczesny. All' 84' Roma ad un passo dal poker: Totti apre per Salah, palla in area con Dzeko che fa 'velo' per Strootman: sinistro potente con Bizzarri attento. All' 89' ultima occasione per il Pescara: De Rossi si fa portare il pallone via da Caprari, poi tiro in diagonale di Verre deviato ancora da De Rossi. La Roma soffre più del previsto ma batte il Pescara 3-2.