Roma, il dado è tratto: con la Samp puoi solo vincere

La Roma vola a Marassi per incrociare la Samp in un delicato match (h 15). La vittima preferita da Totti (che assisterà dalla panchina) si presenta non in gran spolvero ma sempre insidiosa.

Roma, il dado è tratto: con la Samp puoi solo vincere
La Roma ha vinto andata e match di Coppa. foto primocanale.it

Un'insidia nota alla Roma, al terzo Roma-Samp della stagione, e un'avversaria da battere per proiettare ancora l'ombra lunga della lotta al titolo dietro la Juve capolista, che se la deve giocare a Reggio Emilia col Sassuolo. Oltre alla classifica, poi, la voglia di continuare a far bene e migliorare la rapidità nel gioco. C'è anche voglia, per Spalletti e squadra, di confermare le potenzialità difensive, con soli 2 gol subiti nelle ultime 9 uscite ufficiali, tutti nel 2016 però. Chiudere gennaio con una vittoria per aprire il mese che viene con un'altra gara limpida, quella del 1 febbraio col Cesena in Coppa Italia, senza distrazioni sul mercato. La piccola road map romanista appare, per forza di cose, più o meno così. La chiave? Diego Perotti, che vede il match come un derby e che in settimana ha lavorato al meglio con la squadra per provare a segnare il suo primo gol su azione della stagione.

I NUMERI DEL MATCH

Il bilancio relativo alle sfide di campionato tra i due club presso lo stadio Marassi pende nettamente in favore degli uomini di Giampaolo: i giallorossi, infatti, nelle precedenti 58 apparizioni hanno ottenuto solo 9 vittorie, 21 pareggi e 28 sconfitte, realizzando 45 gol e subendone 74. L'ultimo confronto in terra Ligure risale alla 5^ giornata della stagione 2015/2016: in quell'occasione il gol di Salah venne vanificato dalla rete di Eder e dall'autorete di Manolas. 

In stagione, la Roma con la porta ancora inviolata in questo avvio di 2017 si presenta a Genova seconda in campionato, reduce da 8 vittorie nelle ultime 10 in Serie A. La Sampdoria di Marco Giampaolo, sedicesima in classifica a 24 punti, non vince dallo scorso 4 dicembre in casa con il Torino, poi 2 pareggi per 0-0 e 4 sconfitte di misura. I blucerchiati hanno uno dei peggiori attacchi (22 reti realizzate, ben 20 in meno dei giallorossi) ma una difesa migliore di molte squadre che la precedono in classifica (27 gol subiti): segno di una formazione molto ostica soprattutto in casa.

LE PAROLE ALLA VIGILIA

Spalletti"La Samp è sempre un'insidia"

Giampaolo: "Dobbiamo giocare al meglio per battere la Roma"

IN CAMPO

Qui SAMP- Giampaolo opterà per il solito 4-3-1-2, schierando Puggioni in porta, supportato da una linea a 4 formata da Bereszynski, Skriniar, Silvestre e Regini. Barreto, Torreira e Linnetty guideranno la linea mediana mentre Fernandes avrà il compito di agire tra le linee e innnescare il duo Muriel e Quagliarella, che siglarono i gol dell'andata.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Bereszynski, Skriniar, Silvestre, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; B. Fernandes; Muriel, Quagliarella.

Qui ROMA- Spalletti ha tutti gli uomini a disposizione, escluso Florenzi. Spazio ai titolarissimi visti col Cagliari, con la possibilità di inserire in corso El Shaarawy e Totti, che con la Samp vede rosso: 15 reti ai doriani, una in particolare, nel 2006, da incorniciare.

ROMA (3-4-2-1): Szczesny, Manolas, Fazio, Rudiger; Peres, De Rossi, Strootman, Emerson; Nainggolan, Perotti; Dzeko.

LA GARA 

Inizierà alle ore 15.00, diretta scritta qui, su vavel.com/it, e sarà arbitrata da Mazzoleni di Bergamo.