Mercato Roma, le novità dell'ultimo giorno di trattative

La Roma, col Cesena in vista, chiude il suo flebile mercato invernale confermando i giocatori dati per partenti e non chiudendo per l'attaccante sperato (Defrel). Massara lascia nell'ombra dell'incerto futuro.

Mercato Roma, le novità dell'ultimo giorno di trattative
corrieredellosport.it

Ultimo giorno di trattative per la Roma, che allo Star Hotel milanese non farà la voce grossa nelle ore che chiudono la sessione invernale di calciomercato, ma che addirittura a fatica cercherà di trattenere alcune pedine, grazie anche all'azione decisa di Spalletti che ha voluto rimarcare l'importanza di giocatori come Paredes per il futuro, almeno in questi mesi a venire. Il centrocampista al momento non partirà, con la Juve che resta in attesa. Anche l'idea Kessie, che pure è ben instradata, non sembra realizzabile in queste ultime ore di affari, mentre per Gerson al Lille in prestito sembra avviato un intenso colloquio tra le parti, che potrebbe produrre delle conclusioni positive per la Roma, che oggi si priverebbe in prestito di un giocatore-ombra che per nulla è entrato nei meccanismi spallettiani. La distanza fra i club non sembra essere sul prezzo del riscatto (la Roma non eserciterà plusvalenze, rivendendo eventualmente il centrocampista al prezzo di acquisto) ma sull'onerosità del prestito. Inizialmente i giallorossi chiedevano circa 5 mln per i mesi oltralpe, il club francese starebbe abbassando le pretese di Massara. 

Proprio Massara, già entro il 10 del mese in entrata, dovrebbe ufficializzare il suo saluto alla Roma, visto il precario ruolo assegnatogli dopo l'addio di Sabatini. Arriverà il ds ex Siviglia Monchi, che nel frattempo si è liberato dei vincoli spagnoli e potrebbe arrivare a Roma a fine mese prossimo, se non prima. Gli andalusi spingono per un ritardo di partenza, entro Pasqua, ad esempio, ma Baldissoni vuole programmare l'estate per tempo.

Il ds francese lascerà con il colpo Grenier, giunto dal Lione, e con le occasioni perse, in serie: prima Jese, ufficiale al Las Palmas, poi Defrel, per il quale il Sassuolo ha espresso un secco no in almeno tre colloqui, nei quali erano state inserite contropartite notevoli. Per ora, nulla di fatto anche per i rientri alla base di Pellegrini e Ricci. Sul fronte prestiti, residue speranze di riprendere Sadiq dal Bologna e di piazzare Gyomber negli ultimissimi minuti di trattative, o ancora a Pescara o in Germania.