Roma, vinci con l'Empoli e poi pensa al San Paolo

La Roma deve vincere stasera contro l'Empoli per avvicinarsi alla Juve e staccare il Napoli. Poi il campo dei partenopei confermerà queste distanze nel match di domenica sera. Spalletti ha pronto il turnover.

Roma, vinci con l'Empoli e poi pensa al San Paolo
corrieredellosport.it

La Roma è chiamata a rapporto. All'Olimpico ecco l'Empoli per il 30esimo match di questa Serie A, uno spartiacque davvero importante, che determinerà i destini del massimo campionato. Prima Roma-Empoli, poi Napoli-Juve, con tutta l'attenzione spostata sul San Paolo. La Roma vuole il +5 dai partenopei o il -5 dalla Juve? Non è dato a sapersi, ma è chiaro che un risultato diverso dal pari farebbe felici molti giallorossi. Per far ciò, nemmeno a dirlo, servono tre punti stasera, 20.45 contro l'Empoli.

I NUMERI

I giallorossi si presenteranno all'Olimpico secondi in campionato, come nella gara d'andata, con 65 punti; secondi anche da diverse giornate per numero di gol fatti e subiti in Serie A (64/26). I toscani hanno migliorato di una posizione la loro classifica rispetto alla partita di ottobre: quartultimi con 22 punti in 29 match, 46 reti subite e solamente 17 messe a segno, peggior attacco in Italia. Come nella sfida del 30 ottobre, la ricerca di punti salvezza definitivi è la spinta maggiore dei toscani oggi. Gli azzurri sono reduci però da ben 6 sconfitte consecutive, tutte caratterizzate dall'aver preso almeno due reti per gara, per un totale di 15 gol incassati e 3 realizzati: è anche vero che in queste 6 partite hanno affrontato Juventus, Napoli, Lazio e Inter.

Sono 27 i precedenti tra campionato e coppa contro i toscani, 13 dei quali giocati a Roma, dove sono arrivate 10 vittorie e 3 pareggi. I capitolini hanno sempre segnato fra le mura amiche contro l'Empoli, eccezion fatta per uno 0-0 negli ottavi di Coppa Italia risalente al 1988 che sancì l'eliminazione dalla competizione visto il 2-1 subito all'andata.

Luciano Spalletti (ex azzurro) ha affrontato l'Empoli da allenatore in 15 occasioni, ottenendo 9 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. È la seconda partita contro la Roma per Giovanni Martusciello dopo lo 0-0 dell'andata, alla prima esperienza sulla panchina di una squadra professionista. 

Gli ex, oltre a Spalletti, sono Skorupski, Mario Rui, Barba e Paredes.

Francesco Totti,  che oggi potrebbe vedersi nella ripresa, in 13 gare disputate contro l'Empoli ha realizzato 5 reti, tutte comprese tra marzo 2003 e aprile 2004, quando c'era Capello sulla panchina giallorossa. Massimo Maccarone ha realizzato 4 gol in carriera contro la Roma, 3 con il Siena e 1 con i toscani nell'1-1 dell'Olimpico datato gennaio 2015.

IN CAMPO

Le parole di Spalletti

QUI ROMA- Squadra modificata almeno in parte per Spalletti, che aspetta la Lazio martedì ed è senza i titolari a centrocampo. Davanti dubbio Perotti-El Shaarawy.

ROMA (3-4-2-1): Szczesny; Manolas, Fazio, Rüdiger; Bruno Peres, Paredes, Grenier, Emerson Palmieri; Salah, Perotti; Džeko.

QUI EMPOLI- Martusciello dovrà cercare di uscire dall'Olimpico con almeno un punto per non rischiare di trovarsi ancora più distante dal Genoa, attualmente 5 punti più in alto. La formazione sarà probabilmente composta da Skorupski in porta, protetto da una linea a 4 formata da Laurini, Bellusci, Barba e Pasqual. Il trio di centrocampo sarà composto da Krunic, Mauri e Croce, con El Kaddouri che agirà sulla trequarti, pronto a innescare Thiam e Maccarone.

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Bellusci, Barba, Pasqual; Krunic, Mauri, Croce; El Kaddouri; Thiam, Maccarone.

La gara prenderà il via alle 20,45; live qui su vavel.com/it e sarà arbitrata da Davide Massa. Sono nove i precedenti  con i giallorossi, che con lui hanno ottenuto quattro vittorie, tutte in trasferta, quattro pari (l'ultimo l'1-1 contro il Bologna dello scorso campionato) e una sconfitta, all'Olimpico, dove i giallorossi con il fischietto di Imperia non hanno mai vinto.