Roma, Perotti indica la via: "Battiamo la Juve e restiamo secondi"

Il fantasista argentino ha ben chiari gli obiettivi. Il secondo posto la priorità assoluta. Cancellerebbe, in parte, le delusioni vissute in Coppa Italia ed in Europa League.

Roma, Perotti indica la via: "Battiamo la Juve e restiamo secondi"
Roma, Perotti indica la via: "Battiamo la Juve e restiamo secondi"

Dopo la brillante vittoria ottenuta in casa del Milan (1-4), la Roma si è riappropriata del secondo posto in classifica. Un duello, con il Napoli, destinato a durare fino all'ultimo secondo della 38^ giornata. Il fantasista giallorosso Diego Perotti, ha parlato ai microfoni di Roma Radio della gara disputata ieri sera a San Siro, ma è già proiettato verso la prossima, delicata sfida che vedrà opposte Roma e Juventus. "Abbiamo giocato un'ottima gara contro il Milan, vivendo un buon approccio e soprattutto siamo stati bravi a sbloccare subito il risultato" questo il pensiero dell'ex Genoa riguardo alla passeggiata dei giallorossi sulle ceneri del Milan.

Poi, l'argentino si sofferma sulla prossima gara, contro i bianconeri campioni d'Italia: "Penso che Roma-Juve può darti quella fiducia anche in previsione della prossima stagione, ma sarà fondamentale fare punti in questa sfida cruciale per il nostro finale di campionato. Ci sono tre punti in palio, come in tutte le altre gare, ma queste sfide sono sempre speciali. Domenica gara decisiva? Se riuscissimo a vincere contro la squadra più forte d'Italia e forse d'Europa abbiamo grandi possibilità di rimanere secondi. Ieri non era facile perché era dura sapendo del risultato del Napoli".

Una stagione vissuta tra alti e bassi. Le eliminazioni in semifinale di Coppa Italia per mano dei 'cugini' rivali della Lazio, e quella in Europa League ad opera del Lione, gridano ancora vendetta. Diego Perotti pare ancora infastidito di ciò: "Bruciano tanto quei due episodi. Abbiamo fatto 9 mesi buonissimi, e poi in 10 giorni non siamo stati all'altezza, pagando il nostro calo di rendimento temporaneo a caro prezzo. Con il Lione è mancato un gol, davvero un peccato perchè abbiamo gettato via la qualificazione in Francia. Dovevamo fare meglio. Ora però non è tempo di piangerci addosso perchè c'è ancora un'importante traguardo da raggiungere. Vogliamo chiudere il campionato nel miglior modo possibile e regalare una gioia alla nostra gente, che ci segue sempre numerosa e con affetto".