Roma, vittoria di misura contro lo Slovacko: Pellegrini continua a brillare, ma servono rinforzi

La Roma batte di misura lo Slovacko con il goal di Sadiq. Leggemente sottotono la squadra di Di Francesco, ma dal mercato devono arrivare dei rinforzi.

Roma, vittoria di misura contro lo Slovacko: Pellegrini continua a brillare, ma servono rinforzi
Sport E Vai

La Roma ha battuto in amichevole lo Slovacko solamente per 1-0. A decidere è stato un goal di Sadiq, ma la performance dei giallorossi è apparsa piuttosto deludente soprattutto sotto l'aspetto fisico. Partita giocata al ribasso, con ritmi lenti e gambe pesanti. Sono mancate quelle giocate ammirate contro il Pinzolo. I cechi sono più avanti nella preparazione, ma Di Francesco non sarà rimasto di certo soddisfatto.

Luca Pellegrini si è confermato uno dei più lucidi, con qualche spunto da parte di Perotti. La Roma, tuttavia, è sembrata appesantita. Nel primo quarto d'ora è stato Alisson a salvare la sua squadra dopo la doppia conclusione del centravanti Zajic. Timidi segnali di ripresa prima con il giovane Cappa che ha sprecato di testa da buona posizione, e poi con Bruno Peres, bravo a concludere con il suo destro e a impegnare l'estremo difensore Hecia. Lo Slovacko ha sfiorato nuovamente il gol con Havlik, il cui tiro dal limite è stato deviato in angolo da Alisson con l'aiuto del palo. Nella ripresa, diversi e doverosi cambi da parte di Di Francesco, con l'ingresso di Sadiq che si è rivelato determinante per la vittoria finale: scambio veloce in aria tra Peres e Keba, con assist del brasiliano per l'attaccante che è stato bravo a scivolare davanti al marcatore e ad insaccare.

ROMA (4-3-3): Alisson (dal 64′ Lobont); Bruno Peres, Castan (dal 46′ Gyomber), Juan Jesus (dall’85’ Nani), L.Pellegrini (dal 58′ Seck); M. Ricci (dal 46′ Vainqueur), Gonalons, Gerson (dall’85’ Valeau); Cappa (dal 46′ Sadiq), Tumminello (dal 64′ Antonucci), Perotti (dal 46′ Keba). (Ciavattini, De Santis). All. Di Francesco

SLOVACKO (4-3-3): Heca (dal 46′ Danek); Reinberk, Hofmann, Brecka (dal 51′ Rada), Divisek; Machalik, Danicek, Havlik (dal 74′ Juroska); Navratil, Rezek (dal 46′ Šumulikoski); Zajic (dal 39′ Kubala). (Prajza, Simko, Hellebrand, Sadlek, Tok, Petr, Yoo Kang-Hyun). All. Levy

A fine partita, il tecnico giallorosso è intervenuto ai microfoni della stampa per parlare della sfida e di qualche movimento di mercato: "Sono soddisfatto, in virtù anche del fatto che i nostri avversari sono molto più avanti di noi nella preparazione. Nella ripresa abbiamo palleggiato bene e poi mi è piaciuto molto come abbiamo tenuto la line difensiva, rischiando solo su un retropassaggio di Castan. Defrel? Per me è una prima punta, anche se può fare anche l'esterno. Ma ci ho lavorato per due anni e non voglio fargli perdere la specificità, ammesso che venga."