Roma - Qarabag, qualificazione sul piatto

La Roma deve vincere per cancellare possibili sorprese negative e giocarsi il primo posto nel girone con il Chelsea.

Roma - Qarabag, qualificazione sul piatto
Roma - Qarabag, qualificazione sul piatto - Twitter Roma

Secondo match point europeo per la Roma di Eusebio Di Francesco. Dopo la sconfitta al Wanda Metropolitano con l'Atletico Madrid, la formazione della capitale si gioca un'altra chance per l'approdo tra le migliori sedici del vecchio continente. Il destino è nelle mani dell'undici di casa, un successo può sigillare la qualificazione ed evitare imprevisti e sorprese. La Roma può raggiungere quota 11 con il bottino pieno, chiudere la porta al possibile rientro dell'Atletico e al contempo giocarsi il primo posto nel raggruppamento con il Chelsea di Conte. 

La classifica 

Il divario tecnico tra Roma e Qarabag è evidente. L'1-2 dell'andata - Manolas e Dzeko nelle fase iniziali - racconta di una differenza marcata tra le due compagini, ma mette anche in guardia la Roma, a lungo alle prese con l'entusiasmo e l'impatto fisico della formazione azera. Vietato distrarsi, questo il mantra ripetuto da Di Francesco in conferenza stampa. Il Qarabag non nutre ambizioni particolari, ha 2 punti - conseguiti con l'Atletico - e non può nemmeno sperare in un approdo in Europa League. Resta da onorare la competizione. 

Di Francesco ha l'intera rosa a disposizione, rispetto al successo con la Spal - 3-1 - numerosi rientri di peso, a partire da Nainggolan e Perotti. Il primo si muove da mezzala e completa un centrocampo di gala, con De Rossi, perno centrale, e Strootman, elemento di equilibrio. Il secondo parte dall'out della sezione d'attacco e aggiunge alla causa pensiero e tecnica superiore. Dzeko, in gol nell'ultima di campionato, è il terminale ultimo, El Shaarawy rifinisce il tridente. Fazio torna a far coppia con Manolas, Florenzi e Kolarov sono gli esterni bassi. Mancano Peres e Karsdorp, la margherita a destra è come di consueto ridotta. 

Il Qarabag attraversa un periodo positivo. Dopo la scoppola rimediata con il Chelsea, tre affermazioni consecutive, tra campionato e coppa nazionale. Primo posto e iniezione di fiducia in vista dell'impegno odierno, come detto proibitivo almeno sulla carta. La situazione non è idilliaca per Gurbanov, sono fuori causa diversi effettivi di primaria importanza, per squalifica o problemi fisici. 4-5-1 alle porte, con Ndlovu a guidare l'attacco. Due linee compatte e rapide ripartenze per offuscare il cielo giallorosso. Serve un'impresa. 

Le possibili formazioni 

Roma v Qarabağ
Roma: Alisson Becker; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; El Shaarawy, Džeko, Perotti

Qarabağ: Šehić; Medvedev, Yunuszadä, Rzeźniczak, Guerrier; Garayev, Almeida, Míchel, Quintana, Madatov; Ndlovu