Risultato Sampdoria - Verona in  Serie A 1-1

Risultato Sampdoria - Verona in  Serie A 1-1
Sampdoria
1 1
Verona
Sampdoria: Viviano; De Silvestri, Munoz, Romagnoli, Regini; Duncan, Acquah, Obiang; Correa (Eto'o min.49), Muriel (Soriano min.73), Okaka (Bergessio min.57)
Verona : Gollini; Pisano, Sorensen (Martic min.55), Rodriguez, Brivio, Marques; Greco, Tachtsidis; Lopez (Saviola min.76), Valoti (Campanharo min.71), Toni
SCORE: 1-0 min.65 De Silvestri, 1-1 min.68 Toni
ARBITRO: Irrati ammonisce Valoti (min.16), Sorensen (min.24), Acquah (min.36), Munoz (min.80), Obiang (min.80), Rodriguez (min.88) espelle Acquah (min.57)
NOTE: Stadio Marassi, Genova, di fronte Sampdoria e Verona per la 33° giornata della Serie A Tim.

22.50 - Per questa sera è tutto, Johnathan Scaffardi e Vavel Italia vi ringraziano per aver seguito la partita in nostra compagnia.

22.42 - Con il punto conquistato questa sera, i blucerchiati difendono la quinta piazza. Sampdoria a quota 51, si avvicina il Genoa, corsaro a San Siro, si ferma invece ancora la Fiorentina, battuta 3 a 2 allo Stadium. Il Torino, infine, impatta al Barcera. Questa la situazionein chiave Europa League: Sampdoria 51, Genoa 50, Fiorentina 49, Torino e Inter 48.

Arriva il triplice fischio, Sampdoria e Verona si dividono la posta, De Silvestri illude i padroni di casa, Toni firma il pari. Decisiva ai fini del risultato l'espulsione di Acquah per doppia ammonizione, giunta ad inizio ripresa sul punteggio di 0 a 0.

90' + 3' - Viviano allontana con i pugni, Campanharo conclude senza convinzione.

90' + 2' - Circolazione della Samp, Duncan calcia di prima intenzione, ma Gollini è ben posizionato.

90' - Proteste Samp!! Martic rischia in scivolata su Regini! Si gioca, qualche dubbio.

88' - Fallo tattico di Rodriguez su Eto'o, giallo immediato.

87' - Eto'o trova lo spiraglio per il destro, Gollini devia in corner.

86' - Tiro-cross di Pisano, nessuno all'appuntamento.

84' - Protesta Eto'o, contatto con Rodriguez, ma Irrati come sempre sceglie di non fischiare.

80' - Doppio giallo in casa Samp. Munoz ammonito per il fallo su Toni, Obiang per proteste.

80' - Combinazione Eto'o - Soriano, Gollini smanaccia il pallone.

79' - Controllo di petto e conclusione a seguire di Toni, ma Viviano neutralizza la conclusione.

76' - Saviola per N.Lopez.

73' - Ultimo cambio nella Samp. Soriano rileva Muriel.

71' - Rodriguez decisivo in chiusura su Muriel. Fuori Valoti, dentro Campanharo nel Verona.

70' - Destro di Muriel molto lontano dal bersaglio.

68' - GOOOLLLL!! 1-1!! Toniiiiii!! Esplode la partita!! N.Lopez pescato a centroarea, assist per Toni e pari al Ferraris!

65' - GOOOOOLLLLL!!! De Silvestri!!! La Samp in contropiede!!! Muriel conduce l'azione, appoggia a De Silvestri, controllo e tocco!! 1-0!

64' - Splendida azione del Verona, Nico Lopez - Toni - Brivio, Viviano si oppone con i piedi! 

62' - Non benissimo Viviano in uscita, De Silvestri allontana.

61' - Si gira e calcia nello stretto Bergessio, la Samp ci prova.

Mihajlovic richiama Okaka e lancia Bergessio.

57' - Secondo giallo e rosso per Acquah! Punito un tocco di mano in zona d'attacco, Irrati non fa sconti! Samp in 10.

55' - Azione manovrata della Samp, destro rivedibile di Eto'o. Martic per Sorensen nel Verona.

54' - Non riesce a coordinarsi Toni, impatta in acrobazia, ma il pallone è troppo indietro e la conclusione è alta.

52' - Sinistro potentissimo di Duncan, palla a fil di palo.

50' - Brutto pallone di Okaka, la Samp spreca il 4 - 4 avviato da un recupero di Muriel.

48' - Colpisce male Valoti, mentre nella Samp Eto'o per l'acciaccato Correa.

47' - Pisano scodella in area per N.Lopez, ma la palla è leggermente lunga.

21.46 - Rientrano in campo le squadre. Si scalda Soriano nella Samp.

21.44 - Diamo un'occhiata agli altri campi. Genoa avanti a San Siro, tutto facile per la Lazio con il Parma, 2-0 Roma al Sassuolo, Juve di rimonta sulla Fiorentina (2-1), Chievo sopra di un gol col Cagliari (Meggiorini), Palermo-Torino 2-1.

21.40 - Al momento nessun movimento in casa Samp, probabile però l'ingresso di Eto'o in caso di stallo.

L'incredibile salvataggio di Sorensen:

21.34 - Meglio i padroni di casa. Sampdoria vicina al gol con Muriel e soprattutto Okaka. Manca qualcosa negli ultimi metri per sbloccare la partita. Il Verona imposta partita di rimessa, ma al momento Viviano è ancora tabù, nessuna conclusione di rilievo per gli ospiti, partita di sacrificio per Toni.

45' - Si chiude senza recupero la prima frazione di gioco.

43' - Sempre Okaka! Pescato da Regini, controlla e si gira, ma il tiro non è abbastanza potente e Gollini chiude. Poteva starci l'appoggio dietro per un compagno.

41' - Okaka di testa! Palla che esce sul secondo palo, pericolosa la Samp, bravo Okaka a tagliare fuori Rodriguez.

41' - Toni ammette il tocco e concede la rimessa dal fondo alla Samp. Irrati aveva indicato la bandierina.

38'- Destro piazzato di Correa, Gollini con sicurezza.

38' - Spunto di Okaka, murato però al momento del tiro.

36' - Primo cartellino anche in casa Samp. Intervento da dietro di Acquah punito col giallo.

34' - Partita ora in equilibrio, dopo un momento di prevalenza blucerchiata. Quando si abbassa il tono della partita, il Verona ha buon gioco in fase difensiva.

32' - De Silvestri si accentra e calcia col sinistro, Gollini si distende e para.

29' - Altro duello al limite sulla corsia tra Okaka e Rodriguez, il direttore di gara lascia correre anche questa volta, sembrava esserci l'irregolarità.

28' - Valoti scivola e di fatto chiude una buona possibilità per gli ospiti in contropiede.

In tribuna il Presidente Ferrero, vicino al n.1 della Samp anche Roberto Mancini.

24' - Sorensen completamente fuori tempo su Correa, secondo giallo del match.

23' - Tachtsidis ha tempo per prendere la mira, ma la conclusione da lontano non trova la porta.

21' - Ancora Samp! Muriel controlla al limite, si gira e incrocia col destro, palla fuori di pochissimo!

20' - Incredibile!! Che occasione per la Samp!! Muriel va via, cross basso, male Gollini, Sorensen in scivolata si oppone a Okaka, la palla resta lì e il Verona si salva!

19' - Rumoreggia il pubblico, duello duro tra Okaka e Marques, Irrati lascia correre.

16' - Primo giallo del match, Valoti dritto su Correa.

14' - Muriel scappa a sinistra, ma non trova Okaka, sulla ripartenza grande chiusura di Romagnoli, la seconda in pochi minuti.

Mihajlovic in piedi a dare indicazioni.

13' - Viviano legge bene il cross e avvia l'azione offendisa. Ritmi alti a Genova.

11' - Partita molto fisica, non potrebbe essere altrimenti visti gli interpreti. Scontri rudi nella terra di mezzo.

9' - Regini è l'ultimo a toccare, sfuma l'azione della Samp, bravo Pisano nell'occasione.

5' - Sfonda sulla destra della zona d'attacco Correa e riesce a guadagnare il corner. Qualche patema sul pallone messo al centro per il Verona, Sorensen deve spazzare badando al sodo.

3' - Il Verona si affaccia in avanti e trova il primo angolo della partita, ma Viviano non ha problemi a controllare la sfera.

20.45 - Si parte al Ferraris!

20.44 - Giocatori nel tunnel, sorrisi e strette di mano.  

20.40 - Giocatori negli spogliatoi, ultimi ritocchi, poi la partita. Al Ferraris sale l'attesa.

20.35 - La scelta di Mihajlovic ripercorre le nostre precedenti considerazioni. Il serbo rinuncia all'attaccante meno mobile e si tiene un'opzione per il secondo tempo. Approccio guardingo invece per Mandorlini, in campo sia Sorensen sia Marques nel comparto arretrato.

20.30 - Qualche sorpresa anche per Mandorlini. Dall'undici iniziale possibile 5-3-2, con Gomez o Valoti vicino a Toni.

20.20 - Rivoluzionate le previsioni della vigilia. Mihajlovic lancia Munoz e Regini dietro, Duncan e Acquah in mezzo, fuori Eto'o, Correa alle spalle di Okaka e Muriel.

20.10 - Si è parlato tanto dell'assenza di Eder. Quanto può incidere nell'atteggiamento tattico il forfait di Eder? Mihajlovic perde non solo un riferimento iniziale, ma anche una possibile carta a partita in corso. Il tecnico, spesso, sceglie di lanciare Muriel dalla panchina per sfruttare gli sprazzi del colombiano, con l'infortunio di Eder salta questa opportunità.

20.00 - Le prime istantanee del Verona al Ferraris:

19.55 - Questa sera potrete seguire in nostra compagnia tutta la serata di Serie A. Roma, Juventus, Milan, Lazio, le principali squadre della massima serie in diretta su VAVEL. Senza dimenticare la Samp di Mihajlovic che seguiremo qui, insieme.

19.50 - Un salto nello spogliatoio ospite:

19.40 - Riviviamo quanto successo nella gara d'andata attraverso le immagini.

Buonasera e benvenuti alla diretta scritta live e di Sampdoria - Verona (20.45), incontro valido per la 33° giornata della Serie A Tim. La Sampdoria per tornare a correre verso l'Europa, il Verona per onorare il finale di campionato, a salvezza ormai acquisita. Umori e obiettivi differenti, a Marassi tre punti pesanti, perché Mihajlovic non può sbagliare e Mandorlini fa leva sulla tranquillità del gruppo. Riscatto Samp o conferma Verona?

La Sampdoria è in un periodo di evidente flessione. L'ultima batosta al San Paolo è testimonianza di una squadra in debito d'ossigeno, dopo una stagione corsa a mille all'ora. 2 punti nelle ultime 4 uscite, l'Europa che torna in bilico. L'Inter, col successo di ieri,  è a soli due punti e ringhia alla spalle dei blucerchiati. Proprio con i nerazzurri l'ultimo successo della banda Mihajlovic. Da lì, pari con il Milan e con il Cesena, stop con Fiorentina e Napoli. L'incontro casalingo col Verona è treno da non perdere per ritrovare serenità in vista della volata finale.

Il Verona si gode la salvezza. 39 punti, la vittoria nel week-end appena trascorso con il Sassuolo, un cannoniere senza età, Luca Toni. Mandorlini completa il secondo campionato positivo, dopo l'exploit dello scorso anno. Il Verona si rigenera e attutisce l'impatto di cessioni eccellenti - vedi Jorginho e Iturbe - con gioco e idee. Resta l'ultimo scorcio di campionato per regalarsi ulteriori soddisfazioni.

Mihajlovic deve convivere con lo stop forzato a Eder. Eder rappresenta un prototipo difficilmente replicabile, perché aggiunge alla qualità offensiva, grande apporto in fase di ripiegamento.La stagione corrente, per Eder, è quella della definitiva consacrazione, dalla Sampdoria all'azzurro. Non a caso Eder è l'uomo di Mihajlovic, sempre in campo, quale che sia lo schieramento offensivo. L'assenza dell'italo-brasiliano rischia di intaccare gli equilibri della squadra, non a caso in conferenza Mihajlovic si è esposto chiedendo a Muriel un passo avanti in termini di continuità.

Nella gara d'andata, affermazione per 3-1 della Sampdoria. A segno Eder su rigore, Okaka Gabbiadini, approdato, nel mercato di riparazione, al Napoli. Per il Verona, momentaneo pari di Toni. Gara indirizzata dal rosso comminato a Marquez.

I precedenti dicono Sampdoria. 26 gli incontri disputati a Genova, 17 vittorie per i padroni di casa, 8 pareggi, un solo successo ospite. L'unico sigillo del Verona risale alla stagione '72-'73. Anche in termini di gol divario ampio, 43 a 15 in favore dei padroni di casa.

Mihajlovic, come detto, deve rinunciare ad Eder, scelte obbligate quindi nel tridente offensivo, con Eto'o e Muriel pronti ad operare al largo e Okaka riferimento centrale. In mezzo, Obiang elemento di rottura, Palombo in regia, Soriano pronto ad avanzare per creare una linea a tre alle spalle della punta centrale e a ripiegare invece in fase di contenimento sulla linea dei centrocampisti. Davanti a Viviano, De Silvestri, Silvestre, Romagnoli e Mesbah. Unico ballottaggio tra Okaka e Bergessio. A rischio squalifica Duncan, Romagnoli e De Silvestri.

Mandorlini non può contare sull'apporto di Ionita, Halfredsson, Jankovic e Christodoulopoulos. Per squalifica fuori Rafael, Moras e Obbadi. Il modulo è il consueto, 4-3-3, con Toni perno centrale e Gomez e Valoti a supporto. A centrocampo Tachtsidis centrale, mezzali Sala e Greco. Benussi tra i pali, retroguardia composta da Martic, Marquez, Rodriguez e Brivio. Campanharo lotta per una maglia con Greco in mediana. Selva di diffidati, sono ben 10 gli uomini a rischio nel Verona (7 si escludono 3 indisponibili). Attenzione quindi ai cartellini. 

Mihajlovic: sull'infortunio di Eder "Perdiamo tanto, perché è uno dei giocatori più importanti e ci permette diverse soluzioni tattiche. È un peccato, ma il calcio è così. Ci ha messo un po' in difficoltà, ma cercheremo comunque di fare bene".  Il messaggio a Muriel "Al di là dell'assenza di Eder, si deve responsabilizzare di più. Lo abbiamo preso per fare la differenza: a volte ci è riuscito e altre no, ma abbiamo piena fiducia in lui. Ha qualità enormi ed ampi margini di miglioramento: potrebbe fare un gol a partita. Speriamo di arrivarci presto..." La sfida odierna "Il Verona non ci regalerà niente e dipenderà tutto dal nostro atteggiamento. Ultimamente non ci siamo espressi ai soliti livelli: come già detto, però, i perdenti trovano sempre una scusa, i vincenti trovano sempre una strada"

Nicolini, collaboratore di Mandorlini: "La sfida contro la Sampdoria? La squadra di Mihajlovic ha fatto grandissime cose, nessuno ad inizio campionato la metteva in lotta per l'Europa League ma ha tutte le carte in regola per arrivarci. Hanno una grossa perdita che è Eder, ma dispongono di un organico di primo piano. Mihajlovic ha saputo sfruttare al meglio il materiale che ha a disposizione, vengono da una brutta sconfitta e quando la Sampdoria perde riesce sempre a rialzarsi alla grande nella partita successiva. Giochiamo contro una squadra importante, concentrata e determinata, può andare in Europa e farà di tutto per batterci. Proprio per questo motivo l'Hellas Verona andrà a Genova con la testa giusta, con la coscienza di star bene e di essere sereni. Altrimenti si rischia di fare una brutta figura. Gli assenti gialloblù? Oltre agli squalificati (Rafael, Moras e Obbadi, ndr), non ci saranno Jankovic, Hallfredsson e Ionita. Lazaros ha un problemino al ginocchio, non è niente di grave ma mercoledì non ci sarà. Inevitabilmente faremo un po' di turnover, c'è la possibilità che giochi anche Valoti, è un ragazzo che merita ed è giovanissimo".