Samp, prima sgambata: 10 gol all'Alta Valle

Prima amichevole estiva per una squadra di Serie A. La gioca la Sampdoria di Walter Zenga, che batte 10-0 la Rappresentativa Alta Valle. Test importante soprattutto per Eder, che si rivede in campo dopo l'infortunio. In giornata anche le parole del neo arrivato Fernando e del direttore sportivo Osti.

Samp, prima sgambata: 10 gol all'Alta Valle
Samp, prima sgambata: 10 gol all'Alta Valle

Si è aperta oggi con la gara tra Sampdoria e Rappresentativa Alta Valle la lunghissima estate di amichevoli dei club di Serie A, impegnati nei rispettivi ritiri (con la maggior parte che devono ancora radunarsi). La squadra di Walter Zenga ha effettuato questo pomeriggio nel ritiro di Ponte di Legno, la prima sgambata contro una squadra di dilettanti.

Test importante, che oltre a segnare il debutto ufficioso sulla panchina dei doriani dell'uomo ragno, serve anche per rivedere in campo Eder, uomo di mercato della Samp, che torna a calcare il terreno di gioco dopo l'infortunio rimediato nel finale di stagione scorso e per vedere all'opera il nuovo attaccante proveniente dall'Inter Bonazzoli

Test ovviamente poco probante, con i blucerchiati che si impongono nella prima uscita stagionale, dunque, per 10-0 grazie alle doppiette di Okaka, Bonazzoli e Lulic e ai gol singoli di De Vitis, Oneto, Correa e Eder.

Queste le formazioni schierate da Zenga

Sampdoria primo tempo: Brignoli, Cassani, Regini, Salamon, Pereira, Lulic, Ivan, Campana, Okaka, Barreto, Bonazzoli. 

Sampdoria secondo tempo: Puggioni; Wszolek, Salamon, Coda, Mesbah; De Vitis, Palombo, Duncan; Correa; Eder, Oneto.

Subito dopo la fine della gara, il coupe de theatre viene rappresentato dall'arrivo di Fernando nel ritiro doriano. Il centrocampista brasiliano appena ingaggiato dallo Shakhtar ha anche rilasciato le sue prime impressioni ai microfoni di Sky:​"Felicissimo della Samp, è un club importantissimo. Ho parlato con Lucescu del calcio italiano e mi ha detto ottime cose. Sono pronto per la Samp".

Queste, invece, le prime impressioni del direttore Osti, che fa il punto sulla squadra al termine della vittoria della Samp: "E' presto per dare giudizi. Il programma delle amichevoli è nutrito e sappiamo che dobbiamo lavorare per il futuro anche se sappiamo che il tempo è poco visto che a fine mese ci saranno i preliminari. Okaka? Penso che il mister abbia cercato di far giocare un po' tutti. Nella prima amichevole si cerca di vedere i primi aspetti tattici, le squadre sono state mischiate. Ogni allenatore ha le sue metodologie di lavoro, quest'anno non abbiamo molto tempo anche perché dopo i preliminari avremo il campionato e queste amichevoli servono per prepararci al meglio. Barreto ed Eder? Son contento che i ragazzi si sono presentati bene, segno che hanno fatto delle vacanze, fra virgolette, attive. Fernando? Domani farà le visite mediche poi ci sarà la firma del contratto dopo di che, se non ci saranno problemi, martedì salirà in ritiro. Stiamo completando la squadra penso che si dovrà sistemare qualcosa nel pacchetto arretrato".

Infine, sul mercato: "Stiamo lavorando in queste ultime ore per portare Silvestre, speriamo di riuscire a prolungare il contratto con un giocatore che vuole fortemente tornare alla Samp e noi lo vogliamo fortemente. Molti giocatori vogliono tornare alla Samp? Al di là del blasone della Samp va dato atto a Ferrero di essere riuscito a creare entusiasmo. Nuovi interventi in attacco? In questo momento penso che centrocampo e attacco sono apposto e possono essere rifiniti ma ribadisco che la difesa è il reparto che necessita di innesti".