Sampdoria, Zenga in conferenza stampa: "Napoli arrabbiato, ma vogliam fare una gran partita"

Giornata di vigilia per i blucerchiati: a Bogliasco il tecnico ha rilasciato le dichiarazioni di rito del pre, tra campo e mercato.

Sampdoria, Zenga in conferenza stampa: "Napoli arrabbiato, ma vogliam fare una gran partita"
Sampdoria, Zenga in conferenza stampa: "Napoli arrabbiato, ma vogliam fare una gran partita"

Un esordio da sogno, un 5-2 che ha risollevato nel migliore dei modi il morale di una squadra che aveva subito un trauma non indifferente crollando contro il Vojvodina. La Sampdoria si è ripresa, e lo ha fatto capire alla prima di campionato contro il Carpi. Tra campo e mercato, che impazza in questo periodo e vede i blucerchiati protagonisti di varie trattative, ha parlato Walter Zenga, il tecnico della Samp, concentrandosi prima di tutto sul campo: "Il Napoli ha sbagliato la partita contro il Sassuolo solo in termini di risultato, la prestazione c'è stata. È una squadra di qualità, ci aspettiamo un Napoli arrabbiato, ma abbiamo preparato bene la gara e vogliamo fare una grande partita. Cambieranno sicuramente qualche giocatore, io ho grande rispetto gli avversari ma punto molto sulla mia squadra e la mentalità che voglio è quella di giocarcela sempre con chiunque. Domani mi aspetto che la squadra confermi la crescita e il fatto che abbia trovato la chiave per essere una squadra che diverte".

Ovviamente però non si può non accennare nemmeno alle migliaia di voci che mettono i genovesi al centro del mercato, tra Eders, Soriano e i nuovi arrivati: "Questa settimana ci siamo allenati bene, tutto il resto sono chiacchiere, un professionista quando viene qui si allena e lascia tutti i problemi e le questioni fuori. Fiducia negli uomini? Prima viene l'uomo e poi il calciatore per me, il rapporto dev'essere schietto, sincero e leale. Eder? Domani sarà in campo e giocherà per la Sampdoria. Carbonero pronto a giocare? Sono tutti disponibili e vediamo cosa riusciamo a fare. Carbonero se lo porto vuol dire che può giocare, magari metterlo in campo arrivato così da poco può essere un azzardo. È un giocatore duttile, può giocare da interno a tre e da esterno come dalla storia della sua carriera, noi lo utilizzeremo in funzione del bene della squadra. Muriel? Sono felicissimo di averlo nella mia squadra".

Infine, parole anche riguardo al collega Maurizio Sarri: "L'ho sempre ammirato, l'anno scorso dissi che facevo il tifo per lui perché la sua carriera da professionista è stata importante è seguita da tutti. Anche lui disse che tifava per me, credo lo farà part time, felice di incontrarlo per la prima volta".