Samp, prolungato il matrimonio con Bogliasco. Ferrero: "Diventerà un centro invidiato da tutti"

Intervenuto nella conferenza stampa che annunciava i dettagli del rinnovo tra la società blucerchiata ed il centro sportivo di allenamento dei doriani, il presidente Ferrero ha parlato del progetto di ampliamento del centro, degli obiettivi della Samp e del rinnovo di Soriano.

Samp, prolungato il matrimonio con Bogliasco. Ferrero: "Diventerà un centro invidiato da tutti"
Samp, prolungato il matrimonio con Bogliasco. Ferrero: "Diventerà un centro invidiato da tutti"

Giornata di conferenza stampa in casa Sampdoria, ma con protagonisti del tutto differenti rispetto al solito. Non ci sono né calciatori né Walter Zenga a Bogliasco, bensì il patron Massimo Ferrero. Il numero uno doriano ha presentato i termini dell'accordo che legherà la doria al centro sportivo di Bogliasco. Presenti ovviamente anche il sindaco del comune della città, Luca Pastorino, ed il consigliere comunale Lorenzo Bolognini.

Oltre al rinnovo della concessione relativo al quartier generale blucerchiato fino al 2072, Ferrero ha parlato dell'allungamento del contratto di Roberto Soriano con il club ligure e degli obiettivi in campionato dopo il pareggio di ieri contro l'Inter: "Sono una persona molto ambiziosa e oggi sono qui a presentare una convenzione alla quale ho lavorato insieme al Comune e all'avvocato Romei per un anno. Il nostro sarà un Centro Sportivo che verrà invidiato da tutti e dove cresceranno i campioni del futuro. La concessione è fino al 2027".

"Soriano? E' il minimo che aumentino le pretendenti perché è un vero talento. Ma finché non arriverà un grande club dove anche lui vorrà andare, lasciando nelle nostre casse un po' di soldini, allora non se ne farà di nulla. Obiettivi cambiati dopo il pareggio con l'Inter? No, anche se sappiamo di essere una grande squadra. Il nostro acquisto più importante? Romei".

Lo stesso avvocato che era al fianco di Ferrero, ha preso la parola per presentare il progetto: "I lavori che verranno eseguiti? Come sapete abbiamo già rifatto il campo uno, il prossimo intervento sarà sul campo due dove toglieremo la pista d'atletica, rifaremo le gradinate e gli spogliatoi, ci sarà una nuova palestra e una nuova area ospitalità, e dove verrà portata anche una parte della società, visto che crediamo sia giusto avvicinare alla squadra la parte sportiva della società. Infine inizieremo i lavori sul campo 3, in modo che la nostra Primavera possa venire a giocare qui le partite casalinghe".

A margine dell'incontro, anche il Primo Cittadino Luca Pastorino si è mostrato ovviamente soddisfatto per la conclusione positiva della trattativa: "Quella di oggi è una giornata importante, sono sindaco dal 2006 e di progetti con le precedenti gestioni se n'è sempre parlato, poi per mille motivi diversi non si era mai arrivati ad una conclusione che fosse di buon senso e di reciproco interesse. In questo accordo - si legge su gianlucadimarzio.com - troviamo una prospettiva di lungimiranza nel rapporto tra il nostro comune e la Sampdoria, nel segno dello sport e delle cose che ci piacciono fare, educare i nostri ragazzi ai valori dello sport, qui c'è il calcio, c'è la pallanuoto, per questo noi crediamo che la Sampdoria nel nostro comune sia più di un valore aggiunto".