Montella a caccia di un sorriso: contro la Lazio spazio ai senatori

L'aeroplanino, dopo le prime tre sconfitte di seguito ed il ritiro di Catania, scende in campo all'Olimpico affidandosi alla vecchia guardia blucerchiata.

Montella a caccia di un sorriso: contro la Lazio spazio ai senatori
Montella a caccia di un sorriso: contro la Lazio spazio ai senatori

Tempo di posticipo in casa Sampdoria. La squadra blucerchiata sfiderà all'Olimpico di Roma la Lazio di Stefano Pioli nel match che chiuderà la sedicesima giornata del campionato di Serie A. Sfida tra due deluse del campionato, con i biancocelesti che stentano a ritrovare lo smalto della passata stagione ed i doriani che, dopo l'esonero di Zenga, hanno rimediato solo brutte figure contro Udinese, Milan e Sassuolo. Vincenzo Montella ha iniziato come peggio non poteva la sua avventura in Liguria e dopo la conferenza stampa che ha anticipato il ritiro della sua squadra in quel di Catania, è tornato a parlare quest'oggi ai microfoni di SampTv. 

"Affrontiamo un avversario che in campionato sta faticando, ma in coppa no. Ha giocatori di grandissimo livello che possono risvegliarsi da un momento all’altro e soprattutto in attacco e a centrocampo hanno calciatori di primo livello".

Sampdoria e Montella che dovranno inoltre sfatare il tabù Olimpico, particolarmente indigesto ai doriani negli ultimi anni: nelle ultime nove uscite dei liguri nella capitale, sponda biancoceleste, otto sono state le vittorie dei padroni di casa, a fronte di un solo pareggio. Un dato reso ancor più impietoso dalla carenza di gol di marca blucerchiata sul prato di gioco dell'Olimpico: la Sampdoria non segna infatti dal lontano 2009, quando fu Pazzini ad impattare e regalare agli ospiti l'unico pareggio degli ultimi anni. Di Kutuzov e Flachi, infine, nel 2005, le firme dell'ultimo successo.

L'aeroplanino proverà a puntare tutto sulla voglia di riscatto dei suoi, oltre ad investire maggiormente su quei giocatori che sentono, in questo momento, più stretta la maglia: è il caso di Palombo, capitano storico della Samp, che prenderà il posto di Fernando, visto in notevole calo in queste ultime uscite; stesso dicasi per De Silvestri e Regini, che prenderanno il posto di Cassani e Moisander. Soriano, infine, scorterà davanti il duo composto da Eder e Muriel, con il colombiano che proverà, in velocità, a far male alla difesa non perfetta in queste ultime uscite della Lazio.  

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Zukanovic, Regini; Palombo, Barreto, Carbonero; Soriano; Eder, Muriel. Allenatore: Vincenzo Montella.