Montella: "Non dobbiamo sottovalutare il Verona. Contento di avere Quagliarella"

Vincenzo Montella chiede attenzione e cautela alla sua squadra in vista della trasferta di Verona contro l'Hellas. Vietato sbagliare approccio alla partita.

Montella: "Non dobbiamo sottovalutare il Verona. Contento di avere Quagliarella"
Vincenzo Montella

La vittoria casalinga della scorsa settimana ha ridato un minimo di ossigeno alla Sampdoria di Vincenzo Montella. Adesso c'è il Verona che nell'ultimo periodo ha fatto vedere di credere ancora alla salvezza. Al Bentegodi i  blucerchiati non si possono permettere di sbagliare, servono punti per aggiungere distanza fra sè e la coda della classifica.

Vincenzo Montella si è espresso così in conferenza stampa a proposito della sfida contro la squadra di Delneri: "Affrontiamo una squadra che nelle ultime gare ha effettuato un cammino in linea con le sue possibilità. La classifica non rispecchia i valori soprattutto delle ultime gare del Verona. Noi però abbiamo bisogno di vincere e non sbagliare approccio. Dobbiamo mantenere l'atteggiamento avuto contro il Frosinone e non possiamo permetterci di sbagliarlo. Alla vigilia di ogni gara qualsiasi allenatore vuole vincere per raggiungere gli obiettivi. Quel che mi preme sottolineare però è l'atteggiamento. Dobbiamo usare le nostre energie nel concentrarci e mettere in campo l'atteggiamento giusto che fa la differenza". 

Montella paragona questa partita ad un'altra del recente passato: "Penso che questa sia una partita molto simile a quella di Carpi dove c'è la possibilità di 'vivere o morire', lo dico col sorriso. Non possiamo permetterci di cullarci sulla vittoria. Siamo particolarmente consapevoli di quello che è il nostro umore in base al successo di domenica".

Quagliarella-Cassano potrebbe essere la coppia d'attacco della Sampdoria a Verona. Montella parla di entrambi: "Sicuramente Quagliarella ti garantisce esperienza, gol, partecipazione riguardo a carattere. Sono contento del suo inserimento. Quagliarella è un giocatore più d'area di rigore. Sono contento di avere Quagliarella, inutile guardarci indietro. Di Cassano se ne parla tanto, spesso e a ragion veduta. Si sta comportando benissimo, ma penso lui sia un giocatore che possa cambiare le sorti della squadra. Si deve approcciare come ha fatto contro la Lazio e col suo comportamento ha permesso alla squadra di pareggiare. Sono certo che quando riesce a mettere in campo questo temperamento, questa volontà è un valore aggiunto".