La Samp affonda l'Udinese: De Canio, Montella e Quagliarella dopo il match

I liguri ottengono buona parte della salvezza con la vittoria odierna sui friulani per 2-0. Tre dei protagonisti commentano il match ai microfoni.

La Samp affonda l'Udinese: De Canio, Montella e Quagliarella dopo il match
L'esultanza di gruppo della Sampdoria dopo la rete dell'1-0. | Google.

La Sampdoria ottiene 3 punti fondamentali in chiave salvezza al Ferraris contro l'Udinese, giocando in maniera ottima e chiudendo la gara sul risultato di 2-0 grazie alle reti di Armero (nella porta sbagliata) e di Fernando. Uno dei protagonisti più importanti in campo, Quagliarella, ha così commentato la partita appena conclusa ai microfoni Sky, come riportato da Tuttomercatoweb: "Vittoria importantissima, ci permette di essere sereni in chiave salvezza. E' ora però di dare continuità ai risultati, credo che abbiamo meritato la vittoria contro un'Udinese sempre difficile da affrontare. L'importante è che abbiamo vinto, se avessi la fortuna di altri attaccanti che non calciano bene e fanno gol avrei fatto qualche gol di più in stagione. Sono comunque entrato in tutte e due le azioni da gol. Giocare con Cassano è facile, devi solo essere pronto perché la palla arriva sempre. E' un grande campione, così come Muriel che ha margini di miglioramento incredibile. E' bello giocare in questa squadra così tecnica, mi diverto e si vede”.

Il tecnico degli avversari, Gigi De Canio, ha invece analizzato così la gara, dichiarazioni tratte sempre dalle stesse fonti: "La Sampdoria è riuscita a fare go ma credo che fino ad allora la gara fosse equilibrata. Ci sono stati degli spunti di alcuni momenti che hanno riguardato alcuni giocatori, la partita era equilibrata. Non ci si deve fermare quando si pensa di aver subito un fallo. Ho fatto i complimenti all'arbitro perchè secondo me ha fatto una buona partita. Quello sul gol di Muriel è un fallo netto, ma ci sono episodi sui quali è inutile recriminare".

Ed invece Montella, allenatore doriano, ha parlato in una lunga conferenza stampa, iniziando da un commento generale della partita (stesse fonti precedenti): "Abbiamo concesso poco all'avversario, nel primo tempo solo un colpo di testa di Zapata. Noi abbiamo creato quattro nitide occasioni da gol. La squadra però mi è piaciuta come temperamento. Passa tutto attraverso l'equilibrio. Al di là della vittoria o del bruttissimo primo tempo col Chievo abbiamo continuità. Stiamo subendo meno l'iniziativa degli avversari. La difesa è una base ma questa squadra segna tanto anche perchè ha tanta qualità. Inoltre loro hanno giocatori molto fisici. Un po' di preoccupazione c'era perchè se prendi un gol, anche rocambolesco, poi gli ultimi minuti possono diventare, sportivamente parlando, drammatici".

Poi un commento sulla prestazione di Muriel: "Muriel ha fatto una grossa partita anche di sacrificio e credo che la cosa migliore della sua gara sia stata la sponda a fine primo tempo. Quel movimento da attaccante mi è piaciuto. L'ho tolto perchè era tanto che non giocava e ha speso tantissimo. Con Antonio in campo è stato bravo e abbiamo fatto il raddoppio in contropiede".

Chiusura sulla solidità della Sampdoria e la possibilità di aprire una serie positiva: "A volte questa squadra ha dimostrate che nelle difficoltà ha saputo tirare fuori il meglio di sé. La squadra sa cosa fare e ora lo fa meglio perchè ora ci conosciamo da più tempo. Ora dobbiamo pensare di continuare. Abbiamo raggiunto un livello di prestazioni anche nella continuità che sarebbe un peccato ritenerci salvi. Abbiamo la possibilità di mettere in campo le nostra capacità, di divertirci e far divertire i nostri tifosi che per un certo periodo hanno sofferto con noi".