Serie A: la Sampdoria soffre del mal di trasferta

Lontano da Marassi, i Doriani hanno conquistato solo quattro punti in otto gare, impattando contro collettivi tatticamente inferiori quali Palermo e Pescara. I motivi delle difficoltà.

Serie A: la Sampdoria soffre del mal di trasferta
Serie A: la Sampdoria soffre del mal di trasferta - www.repubblica.it

Continua la tendenza altalentante della Sampdoria lontano da Marassi. Contro il Crotone infatti, come accaduto altre volte in questa stagione, i doriani non hanno avuto la forza di portarsi a casa i tre punti, tendenza verificatasi solo una volta in trasferta, contro cioè l'Empoli ed addirittura il 21 agosto scorso, alla prima di campionato. Autore della rete capace di regalare tre punti all Sampdoria, Luis Muriel. Troppo poco, se si punta a qualcosa di più della semplice salvezza. Che la differenza di prestazioni tra casa e trasferta sia evidente è indubbio, ma confrontare statisticamente la doppia tendenza della Doria mette ancora più in risalto la stridente realtà.

A Genova, per esempio, la Sampdoria ha un ritmo di tutto rispetto, con quattro vittorie in sei gare ed una media di 2.17 punti a partita, bilancio positivo ed intaccato solo dalla sconfitta contro il Milan del 16 settembre, con la rete decisiva di Carlos Bacca. Lontano dallo stadio amico, al contrario, la media punti si abbassa vertiginosamente, fermandosi a 0.75 punti a partita. Davvero troppo poco, soprattutto se si condidera la caratura dei collettivi affrontati fino ad ora: escludendo Sassuolo e Fiorentina, infatti, i doriani hanno perso punti con Palermo e Pescara, squadre con un tasso tecnico assolutamente inferiore. Con due vittorie, magari, la Samp ora avrebbe 23 punti, a sole cinque lunghezze dalla zona Europa League.

Eppure, analizzando la prima parte di stagione, Giampaolo ha sempre potuto contare sui proprio uomini migliori, escludendo di fatto l'obbligo di giocare certe gare con una formazione rimaneggiata. Forse, il vero motivo di tale differenza, sta tutta nella mentalità, ancora non cementificata per reggere la pressione di alta classifica. A questo, poi, c'è da aggiungere la mancata miccia, quella gara cioè capace di far svoltare una stagione intera. Un po' come accaduto all'Atalanta, di sicuro la squadra più in forma nonostante una rosa talentuosa ma di fatto molto giovane. Contro il Chievo, prossima gara fuori casa, la Sampdoria si ritroverà ad affrontare un collettivo ostico e vincere potrebbe magari invertire una tendenza non preoccupante ma di fatto molto significativa.