Sampdoria, Giampaolo è influenzato, Conti lo sostituisce in conferenza: "Lazio ferita, match ricco di insidie"

Il Vice allenatore della squadra Doriana è intervenuto nella consueta conferenza stampa della vigilia, per presentare la sfida di domani che vedrà la Samp contrapposta alla Lazio di Inzaghi. A causa di un attacco influenzale che ha messo fuori causa Giampaolo, Conti prende il comando delle operazioni, sottolineando quanto sarà difficile giocare con una Lazio ferita dalla sconfitta nel Derby. Inoltre, tuona Conti, la Lazio è una delle squadre che ha ottenuto più punti in trasferta.

Sampdoria, Giampaolo è influenzato, Conti lo sostituisce in conferenza: "Lazio ferita, match ricco di insidie"
Marco Giampaolo insieme a Francesco Conti, allenatore in seconda della Samp. Fonte foto: La Stampa.

E' solo venerdì, ma per la Sampdoria è già tempo di campionato. Domani, di fronte al pubblico amico del Ferraris, i Doriani si troveranno di fronte la Lazio di Simone Inzaghi, Lazio reduce dalla sconfitta - che brucia ancora - nel Derby della Capitale

Nel quartier generale di Bogliasco, assente causa influenza dell'ultimo minuto Mister Marco Giampaolo, è stato il suo Vice, Francesco Conti, ad intrattenersi con i colleghi della carta stampata per presentare il match ai biancocelesti. 
La Samp arriva da un momento assolutamente positivo che ha visto i doriani raccogliere sette punti nelle ultime tre gare. In particolare a Marassi, di fronte al tifo sempre caloroso offerto dalla gradinata Sud, la Samp non sbaglia un colpo: dopo la clamorosa rimonta ai danni del Sassuolo, domenica è arrivato anche il successo sul Torino di Mihajlovic. Di conseguenza, anche la calssifica è tornata sorridere con i Doriani, stabilmente a sinistra del tabellone.
Conti però, conosce le insidie di un match molto difficile, un match che presenta iniziando proprio dal momento della Lazio: "Ci aspettiamo diverse insidie dalla gara di domani. La Lazio ha giocatori molto forti individualmente ed è tra le squadre che ha fatto meglio in trasferta" ricorda Conti. "Troviamo un avversario ferito dalla sconfitta nel Derby - questo non è un aspetto da sottovalutare secondo il Vice di Giampaolo, che poi prosegue - Noi risponderemo come sempre, cercando di essere Sampdoria: ovvero mostrando una grande organizzazione di gioco e una precisa identità"

Giampaolo e Conti. Fonte foto: sampdoria.it
Giampaolo e Conti. Fonte foto: sampdoria.it

Una grande mano alla squadra di Giampaolo, può darla il pubblico di casa. Quando la Sampdoria gioca a Marassi si trasforma; anche Conti ne è certo: "Non dobbiamo mai dimenticare da dove siamo partiti e fino a dove siamo arrivati. - sottolinea il Vice - Vogliamo aumentare l’alchimia con il nostro pubblico. C’è una forte empatia che traspare e di cui la squadra si giova. Il tifo ci dà una spinta e una forza determinante. La squadra lo percepisce e cerca sempre di ripagare la fiducia. L’atmosfera a Marassi è contagiosa".
Un risultato positivo al cospetto di una Grande Lazio come si sta rivelando in questa stagione la squadra di Simone Inzaghi, non farebbe altro che bene all'ambiente della Doria, in cerca di quella continuità che spesso è mancata sino ad ora. Proprio al concetto di continuità fa riferimento Conti: "Vincere vorrebbe dire dare una grande continuità al nostro lavoro. L'ultima settimana ci ha dato grandi spunti: abbiamo giocato in Tim Cup con tanti calciatori che al momento sono considerati delle alternative, ma che hanno dimostrato di non essere solo quello. Con il Torino poi abbiamo fatto bene. Superare la Lazio sarebbe un bel premio per tutto questo periodo di lavoro".

Prima di chiudere, rimandando al mittente gli accostamenti con la magica Samp di Delneri, Conti fa il punto sulla formazione che potrebbe scendere in campo domani: "Potrebbe esserci qualche alternanza in formazione, ma l’undici dovrebbe essere quello visto contro il Torino, in linea di massima. Però chi gioca dall’inizio deve darsi da fare perché dietro scalpitano". Alla domanda sulle condizioni degli infortunati, Conti risponde così: "Viviano ta recuperando, non è ancora a punto. Pavlovic e Sala da settimana prossima saranno parte del nostro gruppo di lavoro. Non saranno convocati per questa partita. Carbonero è una mezzala importante, conosciamo tutti le sue qualità".