Da Quaison e Ibarbo, passando per Hiljemark: intreccio di mercato tra Samp e Palermo

Interessante e curioso intreccio di mercato tra Sampdoria e Palermo.

Da Quaison e Ibarbo, passando per Hiljemark: intreccio di mercato tra Samp e Palermo
Photo by "Fantamagazine.com"

Palermo e Sampdoria sono a caccia di rinforzi, ma su entrambe le liste vi sono dei calciatori che interessano sia da una parte che dall'altra. Può essere una sorta di "intreccio di mercato" che ha come protagonisti Robin Quaison, Victor Ibarbo, Oscar Hiljemark

Per quanto riguarda l'attaccante colombiano classe '90, attaccante del Panathinaikos, c'è da ricordare che la trattativa con il Wuhan Zall - squadra allenata da Ciro Ferrara - si è ufficialmente arenata a causa di problemi strettamente legati a questioni economiche. Su di lui sono piombate numerose compagini italiane e non, tra le quali anche Sampdoria e Palermo. I rosanero potrebbero perdere Quaison, con lo svedese che è oggetto del desiderio del club di Ferrero. Nel caso in cui dovesse saltare tutto, la società punterà tutto sull'ex Cagliari per rimediare alla mancata chiusura dell'affare. Il costo del cartellino è di circa 8 milioni di euro e il ds del Palermo si è già messo al lavoro per provare ad intavolare la trattativa. Può sembrare difficile da capire, ma in realtà è molto semplice: Quaison interessa alla Sampdoria, ma nel caso in cui i rosanero non dovessero trovare l'accordo punteranno su Ibarbo, che allo stesso tempo è nel mirino del club ligure. 

Peri il centrocampo doriano il nome nuovo è quello di Oscar Hiljemark, centrocampista svedese sempre di proprietà del Palermo. Per prelevarlo, però, bisognerà mettersi in fila per via dell'elevata concorrenza che c'è da battere. Il Torino e l'Atalanta restano piste vive, ma sembra che la Dinamo Kiev abbia già trovato l'accordo con il calciatore che, tra l'altro, ha già lasciato la città. Leggermente più distaccata la Roma, squadra che per adesso ha solamente chiesto informazioni. Il discorso Hiljemark-Samp potrebbe essere accantonato; il classe '92 preferisce il freddo rigido, e le ambizioni degli ucraini, alla bella e mite città di Palermo.