Sampdoria - Giampaolo: "La Roma è una grande squadra, serve la nostra miglior versione per fermarla"

Il tecnico blucerchiato in conferenza stampa carica la squadra. Prova a dare una scossa all'ambiente, provato dagli ultimi risultati non positivi.

Sampdoria - Giampaolo: "La Roma è una grande squadra, serve la nostra miglior versione per fermarla"
Il tecnico Marco Giampaolo presenta la sfida che la sua Sampdoria giocherà contro la Roma

I risultati negativi hanno fatto scivolare la Sampdoria giù in classifica, sino al 16esimo posto, anche se il vantaggio sulla terz'ultima, il Crotone, è più che rassicurante (14 punti).

In conferenza stampa, nel presentare la sfida che la sua Sampdoria giocherà domani pomeriggio al Ferraris (calcio d'inizio ore 15:00) contro la Roma, il tecnico Marco Giampaolo predica calma, enunciando parole al miele per la sua squadra: "Ci dobbiamo solo sbloccare, la squadra ha sempre dato il 100% in campo e dunque ai ragazzi non posso rimproverare nulla. Dobbiamo attingere dal nostro serbatoio di energie ed essere più cinici sottoporta perchè creiamo le nostre palle gol ma non finalizziamo. Anche a Bergamo è successo questo, soprattutto nel primo tempo la squadra si è esibita molto bene sul terreno di gioco".

Mancano pochi giorni e calerà il sipario sul mercato di riparazione, potrebbe servire un attaccante alla Sampdoria: "Vero che stiamo segnando poco, ma io resto tranquillo perchè noi sotto porta ci arriviamo ed anche con relativa facilità. Tutto sta nell'aggiustare la mira. In Italia ci sono tanti grandi attaccanti, ma reputo il solo Higuain attaccante di razza, un campione in grado di spostare gli equilibri".

L'avvesario di turno è la Roma di Luciano Spalletti, attuale seconda forza del campionato. Quale giocatore teme di più dei giallorossi: "La Roma è un top club, da anni staziona al vertice del calcio italiano; è riduttivo scegliere ed indicare un solo giocatore da temere, il gruppo è la forza della squadra di Spalletti. Rispetto agli anni scorsi loro sono molto più fisici, stanno adottando un nuovo modulo di gioco, quello con i tre difensori in linea, e si sono rivelati molto solidi. E poi in attacco hanno grandi campioni, ed in un modo o nell'altro trovano la giocata vincente per decidere le sorti del match. Dobbiamo fare molta attenzione dall'inizio alla fine, non dobbiamo calare l'attenzione perchè loro sono maestri nel sfruttare le macanze avversarie".