Serie A, tutto facile per la Sampdoria: battuto 3-1 il Pescara

I blucerchiati battono senza troppi patemi il Pescara grazie alle reti di Bruno Fernandes, Quagliarella e Schick mentre è di Cerri il momentaneo pareggio degli abruzzesi.

Serie A, tutto facile per la Sampdoria: battuto 3-1 il Pescara
Serie A - Tutto facile per la Sampdoria: battuto 3-1 il Pescara
SAMPDORIA
3 1
PESCARA
SAMPDORIA: VIVIANO; PAVLOVIC, SKRINIAR, SILVESTRE, SALA (82' BERSZYNSKII), PRAET, TORREIRA, BARRETO (75' LINETTY), BRUNO FERNANDES, QUAGLIARELLA, MURIEL (62' SHICK). ALL. GIAMPAOLO
PESCARA: BIZZARRI; ZAMPANO, CODA (83' FORNASIER), STENDARDO, BIRAGHI, MEMUSHAI, BRUNO, VERRE (89' BRUGMAN), CAPRARI, CERRI (75' KASTANOS), BENALI. ALL.ZEMAN
SCORE: 3-1. 1-0 18' BRUNO FERNANDES, 1-1 32' CERRI, 2-1 58' QUAGLIARELLA, 3-1 68' SHICK
ARBITRO: PASQUA AMMONITI: CODA, BRUNO (P)
NOTE: STADIO LUIGI FERRARIS INCONTRO VALIDO PER LA VENTISETTESIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE A

Tutto semplice per la Sampdoria che, nel secondo anticipo della ventisettesima di Serie A, batte il Pescara per 3-1 grazie alle reti di Bruno Fernandes, Quagliarella e Shick mentre per gli ospiti è di Cerri la rete del momentaneo pareggio. Con questa vittoria gli uomini di Giamapolo salgono a quota 38 in classifica mentre quelli di Zeman restano all'ultimo posto con 12 punti. 

Per quanto riguarda le formazioni, solito 4-3-1-2 per Giampaolo con Bruno Fernandes a sostegno di Muriel e Quagliarella mentre Zeman, alla sua millesima panchina in carriera, ripropone la stessa formazione che ha perso col Chievo e vinto con il Genoa, dunque 4-3-3 con Cerri, Caprari e Benali a formare il tridente offensivo. 

Inizio vivace del Pescara che dopo un paio di minuti si fa subito vedere con Cerri che, imbeccato bene da Verre, spara fuori da buona posizione. Poco più tardi è la volta di Memushaj, ma la sua mira è sbilenca e la sfera si perde alta. Dopo un buon avvio degli uomini di Zeman, la Sampdoria prende campo e al 18' passa con  Muriel che va via sulla destra e mette in mezzo per l'accorrente Bruno Fernandes che, a porta vuota, deve solo spingere con il piatto, 1-0.

La squadra di Giampaolo prova a legittimare ma ecco che al 32' il Pescara perviene al pareggio con Benali che fa tutto bene, duetta con Zampano e mette dentro per Cerri che da un metro non può proprio sbagliare, 1-1. La reazione della Samp è veemente, al 35' grande invito di Quagliarella per Muriel, che prima spara addosso a Bizzarri, e poi manda fuori la ribattuta di testa. Qualche minuto dopo ci prova anche Barretto dalla lunga distanza ma Bizzarri si distende e devia in angolo. L'ultimo acuto è sempre dei blucerchiati con Muriel che calcia fuori sugli sviluppi di un calcio di punizione. Le due squadre vanno negli spogliatoi con il risultato di 1-1. 

Il Pescara inizia la ripresa come aveva cominciato il primo tempo. Memushaj imbecca Cerri che, dall'interno dell'area, spara su Viviano. La risposta della Samp arriva poco dopo con una punizione tagliatissima di Bruno Fernandes che esce di un nulla alla destra di Bizzarri che qualche minuto dopo mette in angolo un gran tiro di Praet dalla distanza. Sono solo le prove generali del gol che arriva al 58' con Quagliarella che corregge di testa il cross di Bruno Fernandes per il 2-1 della Sampdoria. Giampaolo manda in campo Shick per Muriel ed il nuovo entrato si fa subito notare facendo 40 metri palla al piede ma Bizzarri si oppone, poi, alla sua conclusione, mentre sulla respinta Bruno Fernandes manda alto.

E' solo il preludio, però, al gol del 3-1 che arriva al 68' con Bruno Fernandes che trova tra le linee Shick, il quale controlla e spiazza col mancino Bizzarri, 3-1. Dopo il terzo gol della Samp i ritmi si abbassano ed il match scivola via senza grandi emozioni. Al Ferraris Sampdoria batte Pescara 3-1.