Sampdoria, senza assilli di classifica al cospetto dell'Inter

La Samp al Meazza senza la stella Muriel. Occasione per Schick, con il ceco già in orbita Inter.

Sampdoria, senza assilli di classifica al cospetto dell'Inter
Sampdoria, senza assilli di classifica al cospetto dell'Inter

Giornata di vigilia in casa Sampdoria, che prepara il posticipo della 30^ giornata di campionato, da disputare allo Stadio 'San Siro' domani con calcio d'inizio alle ore 20:45. Dopo la conferenza stampa di Marco Giampaolo, la squadra ritornerà sul campo per l'ultima sessione d'allenamento prima della partenza alla volta di Milano. Sarà un'ultima razione bogliaschina di lavoro sul campo del 'Mugnaini' che consentirà al tecnico sampdoriano di sciogiere gli ultimi dubbi di formazione, e modellare l'undici titolare da opporre all'Inter di Stefano Pioli, in piena lotta per un posto in Europa League. 

Senza alcun obiettivo da raggiungere, la squadra blucerchiata dovrà rinunciare al centravanti principe della sua rosa, Luis Muriel, alle prese con l'infortunio muscolare patito con la sua nazionale. Un buco lasciato scoperto, che dovrebbe essere colmato dall'impiego, molto probabile, del talentuoso attaccante Patrik Schick, piacevolissima sorpresa stagionale per il club di Corte Lambruschini, già in orbita Inter che approfitterà della gara di domani per visionarlo da vicino. Il ceco ha risolto il problema alla caviglia e prenderà posto nel cuore dell'attacco granata a fianco di Fabio Quagliarella.

Quella del colombiano è l'unica assenza: per il resto, Giampaolo ha l'imbarazzo della scelta, tanto materiale a disposizione per comporre al meglio il suo 4-3-1-2. Tra i pali rientra Viviano, out nell'ultima sfida causa squalifica. La difesa a 4 è confermata, con Sala e Regini terzini  e Skriniar e Silvestre centrali. Quelche dubbio a centrocampo: accanto a Barreto e Torreira, è il polacco Linetty ad essere leggermente in vantaggio nel ballottaggio a due con il biondo belga Praet. In realtà proprio il talento ex Anderlecht potrebbe essere impiegato sulla trequarti, ed a quel punto a fargli posto sarà Bruno Fernandes. Il tandem offensivo sarà composto, come detto, da Quagliarella e Schick, con Budimir scalpitante in panchina e pronto a subentrare a gara in corso.