Sampdoria, volta pagina

Dopo il 7-3 dell'Olimpico, la Sampdoria riprenderà mercoledì mattina la preparazione in vista del match casalingo contro il Chievo Verona. Ripartire subito, e lasciarsi alle spalle la figuraccia di domenica, questo è il mantra dalle parti di 'Corte Lambruschini'.

Sampdoria, volta pagina
Sampdoria, volta pagina

La Sampdoria è uscita con le ossa rotte dalla trasferta dell'Olimpico. Surclassata da una Lazio irrefrenabile, già nel primo tempo la squadra blucerchiata è sparita dal campo, subendo cinque gol. Buio pesto per gli uomini di Marco Giampaolo, due delle cinque reti subìte su calcio di rigore. Il primo dei due tiri dagli undici metri è stato concesso per il fallo di Skriniar su Keita lanciato in porta. Chiara azione da gol, rosso diretto e tunnel degli spogliatoi per il centrale della Sampdoria che sarà costretto a saltare dunque anche la prossima gara, appiedato infatti per un turno dal Giudice Sportivo. Al suo posto, per il resto del match giocato contro la Lazio, è entrato Regini al posto di Schick, giocando quindi una delle poche partite nel suo ruolo naturale, quello di centrale difensivo.

Un secondo tempo, con un risultato già largamente in favore della Lazio, vissuto dal Doria in trincea, con il chiaro obiettivo di far passare più in fretta possibile i minuti e ritornare negli spogliatoi per porre fine al calvario. Sul 7-1, un sussulto d'orgoglio di Fabio Quagliarella ha reso meno frustante (diaciamo così) il passivo. La sua doppietta, infatti, ha mandato in archivio la gara con un punteggio davvero inusuale, 7-3. La Sampdoria avrà la possibilità di cancellare la debacle capitolina già domenica, quando a Marassi ci sarà la visità del Chievo Verona. Ad oggi è difficile pronosticare quali potranno essere i titolari nella difesa blucerchiata, data la squalifica di Skriniar, ed anche l'infortunio occorso al laterale destro Bartosz Bereszynski. Ci sono, però, parecchie alternative possibili per Giampaolo. La prima, più scontata, è schierare Regini nuovamente centrale con Silvestre e sull’esterno Pavlovic o Dodo, anche se il brasiliano è stato sostituito a fine primo tempo e sembra non convivere pienamente il mister. Il brasiliano è dato come sicuro partente durante la prossima sessione di calciomercato. Una seconda possibilità è un esordio: Simic, mai visto in campo in una partita ufficiale, si è messo in luce negli allenamenti e soprattutto nell’amichevole contro il Lugano, quindi quella di domenica potrebbe essere un’opportunità per capire le reali potenzialità di questo giovane talento arrivato nel mercato di gennaio, ma al momento vero e proprio oggetto misterioso. A destra, spazio per Sala, unica alternativa al polacco sull'out di destra.

La Sampdoria godrà di due giorni di riposo, resosi necessari per staccare la spina dopo l'atroce batosta subito in casa della Lazio. La ripresa degli allenamenti è prevista per la giornata di mercoledì, in mattinata, quando le tribuna del campo d'allenamento del 'Mugnaini' torneranno a ripopolarsi di tifosi, che vorranno godersi gli allenamenti dei propri beniamini, speranzosi di riuscire a voltare pagina e mettersi alle spalle la pessima prestazione offerta nella Capitale.