La Samp si cautela: se va via Muriel pronta un'offerta per Driussi

Il River Plate ha già rifiutato 20 milioni dallo Zenit, che però non era una destinazione gradita all'argentino: con una cifra simile, l'addio del colombiano potrebbe portare a Genova uno dei talenti più ambiti del calcio mondiale.

La Samp si cautela: se va via Muriel pronta un'offerta per Driussi
Sebastian Driussi, richiestissimo attaccante del River Plate. | GenoaSamp.com

Si è conclusa anche quest'anno, ormai da un po' di settimane, la stagione in Serie A. Per la Sampdoria l'annata è stata di ottimo livello: la valorizzazione dei talenti porterà ai blucerchiati svariate plusvalenze oltre a quella già in arrivo riguardante Patrik Schick, mai come in questo periodo vicino alla Juventus. Ma l'ambizioso patròn Ferrero non ha la benchè minima intenzione di abbassare il tasso tecnico della propria squadra ed ha già individuato il sostituto del ceco, ovvero Dawid Kownacki, nome per cui s'attende a quanto pare solo l'ufficialità (che arriverà dopo il mondiale under-21). Un altro dei profili più ricercati fra quelli dei liguri, nei nostri confini ma non solo, è quello di Luis Muriel: il colombiano, autore di una stagione da 11 gol e 6 assist, ha svariate pretendenti.

Inter alla finestra da diverso tempo, lo Zenit forte da un po' meno, ma anche Roma Atlético Madrid entrate da non molto in corsa. Insomma che si parli di Italia o di estero, l'ex Udinese piace davvero ad un sacco di squadre: la valutazione che ne fa la squadra detentrice del cartellino è di 28 milioni, pari all'ammontare della clausola rescissoria presente nel suo contratto. Una cifra sicuramente non insormontabile, su cui però quasi tutte le società vorrebbero discutere, magari per trovare un accordo che si basi su un pagamento inferiore della somma, o perlomeno dilazionato in diverse tranche. Per adesso, dal club blucerchiato c'è stata poca voglia di trattare: d'altronde, la volontà sarebbe quella di non smontare il gruppo con cui il tecnico Giampaolo si è trovato così bene. Ma a questo livello Pradè ed il suo staff sono obbligati a fare delle valutazioni nel caso in cui il sudamericano si trovasse una sistemazione (ovviamente alle condizioni di cui sopra) e sembra si stiano cautelando in maniera piuttosto netta.

In cima alla lista dei desideri dei liguri, oggi, ci sarebbe Sebastian Driussi, talento classe 1996 del River Plate, con cui ha vissuto una stagione davvero ottima, con 19 reti realizzate (una ogni 117'). I numeri mostrati dall'argentino in patria convincono e non poco: i biancorossi, che hanno capito il valore del talento di cui sono in possesso, hanno addirittura già rifiutato - dopo aver valutato il tutto insieme all'entourage del calciatore stesso - una prima offerta di 20 milioni giunta proprio dallo Zenit San Pietroburgo. Con una cifra simile, tuttavia, la Sampdoria potrebbe riuscire a portare a termine la trattativa poichè l'idea di un trasferimento in Italia, a differenza di uno in Russia, intriga e non poco il 21enne che potrebbe stavolta spingere per l'addio. Ovviamente, la potenza economica per fare un colpo del genere i blucerchiati ce l'avrebbero solo in caso di un'altra cessione eccellente, oltre a quella di Schick, nello stesso reparto: tutte le altre valutazioni sarebbero successive. Ma bisogna fare in fretta, perchè Driussi piace davvero a tante altre squadre.