QuagliaGol! La Sampdoria torna a vincere, Spal battuta 2 a 0

Torna a vincere la squadra di Giampaolo dopo un mese e mezzo, grazie alla doppietta del suo centravanti nei minuti finali.

QuagliaGol! La Sampdoria torna a vincere, Spal battuta 2 a 0
Quagliarella, mattatore di giornata (Twitter - Sampdoria Calcio)
Sampdoria
2 0
Spal
Sampdoria: Viviano; Sala (Bereszynski dal 70'), Silvestre, Ferrari, Strinic (Regini dal 46'); Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Caprari (Kownacki dall'83').
Spal: Gomis; Salamon, Vicari (Oikonomou dall'82'), Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Grassi, Mattiello; Antenucci (Paloschi dall'88'), Floccari.
SCORE: 1-0, Quagliarella al 92' rig. 2-0, Quagliarella al 94'
ARBITRO: Luca Pairetto. Ammoniti: Sala, Barreto, Ramirez (S), Mora, Schiattarella, Vicari, Viviani (SP)
NOTE: Luigi Ferraris di Genova

La Sampdoria riprende la sua corsa verso l'Europa League e lo fa grazie al suo centravanti, Fabio Quagliarella, che nei minuti finali del match odierno stende la Spal con una doppietta dopo una partita dalle poche emozioni. Nel primo tempo scarseggiano le occasioni da gol, nella ripresa le squadre si scoprono ed aumenta lo spettacolo che culmina nel recupero, quando il 27 blucerchiato prima trasforma un rigore concesso per fallo su Ramirez, poi insacca da pochi passi su servizio di Kownacki.

Le formazioni 

Giampaolo schiera i suoi col solito 4-3-1-2, assente Zapata ecco che tocca ancora a Caprari affiancare Quagliarella in attacco con Ramirez alle spalle. A centrocampo giocano Barreto, Torreira e Praet, ancora panchina per i recuperati Linetty e Alvarez. In difesa gioca Sala a destra con Strinic a sinistra, coppia centrale formata da Silvestre e Ferrari a difesa della porta di Viviano. Semplici risponde con Gomis fra i pali, difesa a tre composta da Vicari, Salamon e Felipe. Sulle corsie esterne giocano Lazzari e Mattiello, in mezzo al campo giocano Viviani, Grassi e Schiattarella. In avanti Floccari vince il ballottaggio con Paloschi ed affianca Antenucci.

La partita 

Inizia il match con la Sampdoria che cerca di tenere il pallone, provando ad aggirare la difesa della Spal con una manovra elaborata. Non è però semplice: la squadra ospite si difende con ordine e la prima occasione da rete arriva solo al 20', quando Quagliarella controlla il servizio di Caprari e calcia cercando il primo palo, mettendo però fuori di poco. La partita è dura, si gioca prevalentemente a metà campo e fioccano le ammonizioni con Barreto e Viviani ammoniti nella prima mezz'ora. Sempre la Samp più pericolosa, al 30' Quagliarella riceve da Torreira e scarica per Ramirez il quale salta Vicari e si presenta di fronte a Gomis ma l'estremo difensore è bravo a respingere coi piedi. Un minuto più tardi è Caprari a rendersi pericoloso con un destro potente ma centrale, su servizio di Quagliarella. 

Si fa vedere anche la Spal al 35' Viviani riceve da Antenucci e calcia di prima intenzione col destro ma Ferrari è miracoloso e respinge in angolo la conclusione del centrocampista scuola Roma. Passano tre minuti e Viviani batte un angolo da sinistra, sul pallone si avventa Felipe che incorna alla perfezione ma è strepitosa la parata di Viviano che salva il risultato. Si chiude così un primo tempo emozionante solo per l'ultimo quarto d'ora, con Ramirez che si fa ammonire per proteste dal direttore di gara.

Nella ripresa subito un cambio nella Samp, esce Strinic ed entra Regini per un problema fisico accusato dal terzino croato. La Sampdoria inizia con un ritmo totalmente diverso, molto più elevato, ma la Spal continua a difendersi bene. Al 54' brividi per Gomis quando Praet controlla al limite e calcia, trovando la deviazione di Vicari che per poco non beffa il portiere ospite. Dominio della Sampdoria in questa fase di gara, Ramirez ci prova due volte dalla distanza ma trova sempre attento Gomis, poi Torreira al 65' mette in mezzo un bel traversone che viene spizzato da Caprari ma la sfera si perde sul fondo. Altro cambio per Giampaolo, fuori Sala dopo una brutta entrata che gli costa il giallo su Grassi e dentro Bereszynski. Torna a farsi vedere la Spal al 67' quando Floccari accorre sulla sponda volante di Schiattarella ma il suo destro si perde sopra la traversa della porta difesa da Viviano. Al 73', clamorosa occasione per la Spal con Salamon che lancia benissimo Antenucci il quale controlla alla grande e calcia in diagonale di destro ma è miracoloso l'intervento dell'estremo difensore dei padroni di casa che salva nuovamente il risultato. 

Cala il ritmo dopo l'occasionissima Spal, scarseggiano le occasioni fino alla fiammata di Ramirez che all'81' sfiora il palo sinistro con un bel tiro dal limite. Giampaolo prova a dare una scossa e toglie uno spento Caprari inserendo Kownacki e la mossa sembra pagare. Il polacco si fa vedere dopo quaranta secondi quando gira di testa il cross di Torreira trovando pronto Gomis. Cambi anche nella Spal, fuori Vicari per Oikonomou e Antenucci per Paloschi, ma è la Sampdoria a cambiare la partita al 90': Kownacki recupera palla a sinistra e serve Quagliarella, la palla si impenna ed arriva a Ramirez che viene messo giù da Viviani. Pairetto non ci pensa due volte ed assegna il rigore ai padroni di casa, fra le polemiche degli ospiti. Dal dischetto si presente ovviamente Fabio Quagliarella che è glaciale e batte Gomis aprendo il piatto destro.

La Spal si getta immediatamente all'attacco ma non ha le forze di far male alla squadra di casa che attende e riesce addirittura a raddoppiare al 94' quando Torreira serve Kownacki, bravissimo a liberarsi e mettere in mezzo un pallone che Quagliarella deve solo appoggiare in rete per la rete del definitivo 2 a 0.

Finisce così la partita, la Sampdoria sale a 30 punti staccando le rivali per l'Europa League grazie alla vittoria del Cagliari contro l'Atalanta, la Spal perde punti preziosi e resta incollata alla zona calda. Serve ripartire subito per preparasi al meglio al match contro la Lazio.