Torino-Atalanta, è 2-1: i tecnici nel post-gara

I granata ottengono un'altra vittoria casalinga grazie alle reti di Peres e Lopez. Il commento di Ventura e la risposta di Reja.

Torino-Atalanta, è 2-1: i tecnici nel post-gara
L'esultanza di gruppo dopo l'1-0 del Torino. | Google.

Il  Torino è fuori dalla crisi: il Derby è solo un brutto ricordo e adesso arriva la seconda vittoria consecutiva, ai danni di un'altra squadra neroazzurra, cioè l'Atalanta, sempre per 2-1, con le reti di Peres e Maxi Lopez. Inutile la rete di Cigarini sul finale. Il tecnico granata Ventura, come riportato da Tuttomercatoweb, ha così commentato la partita appena conclusa: "Oggi abbiamo gestito la gara, anche se abbiamo giocato con personalità solo una parte di gara. Nel finale ci siamo chiusi per difendere il risultato, così non produci e rischi anche. Se non ti sacrifichi non riesce ad ottenere grandi risultati. Il Torino deve lavorare per lavorare perennemente a giocarsi tutti gli anni l'Europa League. Per fare ciò o devi fare grandi investimenti, che probabilmente adesso sono fuori portata, oppure serve una grande programmazione ed una grande lucidità nelle scelte, andando a lavorare su giovani che possono garantire un futuro roseo".

Poi un commento sulla prestazione di Maxi Lopez: "Con Lopez abbiamo avuto pazienza, che altre squadre non avrebbero avuto. Lo abbiamo atteso quest'anno, lo scorso anno è stato determinante in tante gare ed avremmo voluto lo fosse anche quest'anno. Ha avuto tanti problemi, ora sta ritornando ad essere importante".

Ci sarà Immobile a Bologna? "Non credo che possa recuperare per Bologna, non siamo nelle condizioni di dover forzare i tempi. Abbiamo giocatori importanti che possono giocare, diamogli tutto il tempo che gli serve".

La risposta del tecnico bergamasco Reja è stata, infine, questa (stessa fonte): "E' stato un peccato regalare il secondo gol dopo 25 secondi dal via del secondo tempo. Ci abbiamo provato sino alla fine e abbiamo anche avuto le opportunità per pareggiarla. Sportiello ha fatto solo una parata nel finale, ma noi siamo stati davvero troppo ingenui. L'espulsione? Il signor Di Bello tira fuori i cartellini con troppa facilità. Servirebbe un pò più di autorità, senza tirare fuori i cartellini".