Non c'è pace per il Toro

Altri guai per i granata: problemi fisici per Padelli, Benassi e Maxi Lopez. Mihajlovic si avvicina all'Empoli con un undici quasi obbligato.

Non c'è pace per il Toro
Benassi ai box (www.torcidagranata.net)

Quanti guai per questo Toro. Come se non bastassero le assenze di Belotti, Ljajic e Ajeti, durante la partitella in famiglia di ieri pomeriggio i granata sono stati colpiti da altre tegole, perdendo nell'ordine Benassi, Padelli e Maxi Lopez. Nessun grave problema per i tre, che però rimangono in dubbio per la gara casalinga di domenica contro l'Empoli, complicando ulteriormente i piani di Mihajlovic, alle prese con una squadra ampiamente incerottata già prima di questi acciacchi dell'ultimo minuto.

Ma andiamo con ordine, partendo dal centrocampista scuola Inter: Benassi non ha di fatto preso parte alla partitella del giovedì, assistendo dalla panchina a causa di un affaticamento. Al suo posto Mihajlovic ha provato il ghanese Acquah, favorito a questo punto per una maglia da titolare in mezzo al campo domenica pomeriggio. Hanno invece iniziato regolarmente l'allenamento Padelli e Maxi Lopez. Il portiere è stato il primo a fermarsi, rimanendo a terra dopo una presa alta: distorsione alla caviglia per lui, che contro l'Empoli non sarebbe in ogni caso partito dal primo minuto. Resta da valutare, comunque, l'entità dell'infortunio. Anche Maxi Lopez, dopo aver iniziato la partitella nella formazione degli ipotetici titolari, ha lasciato il campo proseguendo in un programma personalizzato: ancora non del tutto smaltito, quindi, l'affaticamento che lo aveva tenuto in dubbio fino all'ultimo anche per la trasferta di Bergamo. Per un posto da titolare al centro dell'attacco contro i toscani, quindi, si prevede un ballottaggio tutto argentino tra lo stesso Maxi Lopez e lo scalpitante Boyè, molto positivo nello scampolo di gara giocato contro la Dea.

Non solo brutte notizie, però, per il Toro: Valdifiori ha superato i postumi della contusione patita all'Atleti Azzurri d'Italia e sarà regolarmente al suo posto, in cabina di regia, contro quell'Empoli che lo ha lanciato nella massima serie. Resteranno ancora a guardare, invece, le due stelle granata, Ljajic e Belotti: quest'ultimo, però, sembra sulla via del recupero. Per il Toro, quella contro l'Empoli potrebbe essere l'ultima gara senza il suo bomber.