Toro-Fiorentina: le pagelle dei granata

I ragazzi di Mihajlovic cinici e spietati: sicuro Hart, letale Iago Falque, Belotti non segna, ma è prezioso il suo contributo in copertura.

Toro-Fiorentina: le pagelle dei granata
Iago punisce Tatarusanu (www.calcioweb.eu)

HART 6.5 - Il miracolo di giornata lo compie su Kalinic, fermato a pochi passi dal gol nel primo tempo: ma il croato era in fuorigioco. Una sicurezza, guida costante per il pacchetto arretrato, convincente anche con i piedi.

ZAPPACOSTA 6 - Bene soprattutto nel primo tempo, quando spinge con continuità e mette dentro alcuni traversoni taglienti. Si limita a contenere nella ripresa, le sgroppate si riducono al minimo col passare dei minuti.

ROSSETTINI 5 - Kalinic lo manda in affanno a più riprese: sul centravanti Viola l'ex Bologna commette anche un fallo da rigore, buon per lui che Calvarese non la pensi così. Sul gol si dimentica completamente di Babacar, che gli sguscia via alle spalle. Passo indietro.

CASTAN 6 - Meglio rispetto al compagno di reparto, ma anche per il brasiliano una leggera involuzione rispetto al match contro la Roma. A differenza di Rossettini, lui se la cava con una fisicità in costante crescita.

BARRECA 6 - Bernardeschi è un cliente difficile e il baby granata, nel primo tempo, va in difficoltà: cresce alla distanza, chiudendo all'attacco e cercando fortuna con due fendenti da fuori area. Stasera meglio davanti.

VALDIFIORI 6 - Primo tempo anonimo, nella ripresa ritrova il bandolo della matassa e gestisce in modo sapiente una gran quantità di palloni. 

ACQUAH 6 - Duello rusticano con Sanchez: un testa a testa tutto muscoli che finisce sostanzialmente in parità. Per il ghanese solito grande lavoro in fase di non possesso, da rivedere la misura di alcuni passaggi.

BENASSI 6.5 - Altra convincente prestazione del neo-capitano granata. Le critiche di due anni fa sono un pallido ricordo: Benassi corre, cuce, rattoppa e, per non farsi mancare niente, segna anche. Il veterano della nostra Under 21 si candida per vestire l'azzurro anche tra i grandi. D'altronde, il Ct lo conosce bene... (dall'87' Baselli 6.5 - Gioca dieci minuti, è vero, ma scegliamo di premiarlo con un voto positivo: lotta, contrasta, tampona, per la gioia di Mihajlovic)

IAGO FALQUE 7.5 - Semplicemente letale. Non è continuo sui 90 minuti, ma quando si accende fa male, malissimo alla Fiorentina: il primo gol è un colpo da biliardo, arrivato dopo una palla strappata agli avversari con caparbietà, l'assist per Benassi è un autentico cioccolatino. (dal 72' Martinez 6 - Quando entra il Toro è arroccato a difendere il vantaggio: da parte sua il solito sacrificio, sfiora il gol di testa nel finale)

BELOTTI 6.5 - Un attaccante si giudica solamente dai gol segnati? Non se si parla di Belotti, uno che lotta e pressa per 90 minuti, uno che al 93' rientra in posizione di terzino sinistro e sradica la sfera dai piedi di un avversario. L'attaccante che ogni allenatore vorrebbe.

BOYE' 5.5 - Meno brillante rispetto alle ultime uscite: il lavoro sporco è da 10 e lode, ma la precisione nel tocco e nelle giocate, almeno per stasera, è da rivedere. (dal 69' Ljajic 6.5 - Dopo un mese di stop Mihajlovic gli concede mezz'ora, il numero 10 ringrazia con sprazzi di classe cristallina: quando punta l'uomo è una sentenza)