Torino, 3-1 all'Olginatese sotto il segno di Belotti

Il Torino vince per 3-1 l'amichevole contro l'Olginatese. Tante indicazioni per Mihajlovic, con un Belotti ancora in goal.

Torino, 3-1 all'Olginatese sotto il segno di Belotti
Torino Football Club

Il Torino di Sinisa Mihajlovic ha vinto per 3-1 il test amichevole contro l'Oliginatese. Nel primo tempo assenti i cosiddetti “big”, con il tecnico che ha schierato come centravanti De Luca, davanti ad un trio formato da Aramu, Rossetti e Parigini. Il reparto offensivo è apparso un po’ sterile, senza essere realmente pericoloso nell’arco dei primi 45 minuti. Risposte positive da parte di Milinkovic-Savic, con l'estremo difensore bravo a sventare un paio di pericoli. Molinaro e Zappacosta discretamente propositivi sulle corsie laterali. Buona prova di Parigini, dinamico sulla fascia sinistra, ma non ancora decisivo. Nella ripresa arriva la scossa definitiva che cambia l'inerzia della partita. Mihajlovic cambia buona parte della formazione, inserendo i titolari in attacco: Boyè, Ljajic e Falque dietro a Belotti. L'attaccante  ci ha messo sei minuti per sbloccare la partita, grazie a un’azione ideata da Iago Falque, con Belotti che ha raccolto l’invito e ha depositato in rete dopo aver saltato il portiere. Partita sbloccata, e i granata insaccano la rete per altre due volte con Iago e Boyè: l’argentino ha concluso in maniera eccellente la sua azione, dopo aver superato due uomini in area di rigore, segnando il raddoppio. Lo spagnolo, invece, ha ricevuto un assist da Belotti che, solo davanti al portiere, ha ceduto il pallone al compagno di reparto. L'Olginatese, però, riesce a trovare il goal della bandiera per via di un errore tra Sirigu e Bonifazi che si sono scontrati lasciando campo aperto a Macan.

TABELLINO TORINO-OLGINATESE 3-1

Marcatori: st 6' Belotti, 9' Boyé, 18' Falque, 22' Macan (Olgiatese)

TORINO PRIMO TEMPO (4-2-3-1): Milinkovic-Savic; Zappacosta. Lyanco, Rossettini, Molinaro; Acquah, Valdifiori; Parigini, Aramu, Rossetti; De Luca

TORINO SECONDO TEMPO (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, Bonifazi, Moretti, Avelar; Obi, Baselli; Falque, Ljajic, Boyé; Belotti.

Non è stata una vittoria schiacciante, ma per Mihajlovic l'importante era mettere in atto quanto fatto in allenamento. Gambe appesantite come giusto che sia. Ci sarà tempo per ritrovare la giusta condizione.