Udinese, pericolo slovacco

Lo slovacco Kucka, già a segno contro i bianconeri, è l'osservato speciale in casa Genoa.

Udinese, pericolo slovacco
Udinese, pericolo slovacco

Il Genoa contro l'Udinese dovrà rinunciare a Perin e Bertolacci ma potrà contare su valide alternative grazie ad una rosa di ottimo livello. In porta il sostituto del portiere padovano è Lamanna, una garanzia non solo come para-rigori, mentre a centrocampo il ritorno di Tino Costa al posto del romano sembra quasi certo, ma non è da scartare l'ipotesi Rincon.

Molto dipenderà dal modulo che mister Gasperini intenderà adottare contro i bianconeri, ultimamente ha alternato il 3-4-3 al 3-4-2-1 ma la sensazione è che prevalga la prima ipotesi. In attacco Njang e Perotti dovrebbero essere affiancati da uno tra Jago Falque e Laxalt.

La difesa potrebbe aver un solo dubbio, Roncaglia, appena rientrato dalla nazionale argentina, potrebbe lasciare spazio a Izzo, mentre Burdisso centrale e De Maio a sinistra sono presenze certe. A centrocampo, detto del possibile ballottaggio tra Tino Costa e Rincon, Edenilson agirà a destra mentre a sinistra ci potrebbe essere un ulteriore ballottaggio, per il mister rossoblu, tra Bergdich e Marchese.

Il ritorno di Borriello titolare dal primo minuto non è certo, ma il fatto che abbia centrato più volte la porta bianconera ne fa certamente uno spauracchio, almeno per il pubblico friulano.

Chi ferma Kuko? - Chi invece è da tenere sotto controllo è lo slovacco Kucka, Kuco il nome stampato sul retro della maglia. Forte fisicamente, bravo negli inserimenti, dotato di un gran tiro - l'andata al Friuli ne è un esempio - gran colpitore di testa, non a caso soprannominato panzer. A Pinzi il compito di limitarne l'azione. Contro l'Udinese, Kucka, ha già lasciato il segno in più di un'occasione e sabato al Ferraris punterà al bersaglio grosso.