Incredibile, l'Udinese espugna lo Juventus Stadium

Grande e storica impresa dei friulani

Incredibile, l'Udinese espugna lo Juventus Stadium
Incredibile, l'Udinese espugna lo Juventus Stadium

Udinese nella storia.

Meglio di così nemmeno Colantuono poteva immaginarselo. La Juve perde la prima partita in casa alla prima giornata della sua storia, ad opera di una guardinga e attenta Udinese per oltre 75 minuti, fino al gol di Thereau al 78'. Da li in poi la Juve è stordita come un pugile colpito con un diretto al mento e va al tappeto, in campo c'è solo l'Udinese.

Colantuono aveva previsto come la Juve avrebbe giocato, ed infatti così è stato, aggressiva negli ultimi 20 metri a cercare di rubare palla e arrivare rapidamente in porta. Le occasioni per la Juventus non sono mancate con i vari Mandzukic, Lichtsteiner, Padoin,ma un po per imprecisione e un po per la bravura di Karnezis non riesce a passare.

Intuizione geniale di Colantuono che alle caviglie di Pogba incolla il ganese Badu, una vera e propria ombra per il francese, ma la Juve ha altre soluzioni, ed è sempre pericolosa con gli inserimenti di Lichtsteiner, Pereyra, Evra e Coman, che mettono spesso in difficoltà l'Udinese sulle fasce non permettendogli di ripartire.

Stranamente la gara cambia dopo l'uscita per infortunio dell'ottimo Badu e l'ingresso di Kone che aggiunge maggior qualità tecnica, infatti partirà dal piede del greco l'assist per il gol di Thereau.

L'ingresso di Duvan Zapata al posto di Di Natale è la seconda mossa azzeccata del tecnico di Anzio. Il colombiano aggiunge peso all'attacco, tiene palla , fa salire la squadra e specialmente dopo il vantaggio è il vero spauracchio per la difesa juventina.

Ottimo esordio in Serie A per l'iracheno Ali Adnan, che uscirà, e il cileno Iturra, protagonisti dal primo all'ultimo minuto, disputando una buona partita. 

Non c'è che dire, il campionato comincia con un bel botto.