Udinese, contro il Palermo per accendere il nuovo Friuli

Dopo la vittoria a Torino e le polemiche sul nome del nuovo impianto, a Udine arriva il Palermo. Un'occasione per la squadra per confermarsi alla vetta della classifica.

Udinese, contro il Palermo per accendere il nuovo Friuli
Udinese, contro il Palermo per accendere il nuovo Friuli

Dopo una settimana dal colpaccio a Torino, l'Udinese torna in campo per inaugurare la stagione allo Stadio Friuli. Di fronte ci sarà il Palermo, che l'anno scorso proprio a Udine vinse facilmente per 1-3, contro una squadra ormai senza più anima e con Stramaccioni in panchina.

Ma oggi sarà Colantuono a guidare i friulani, con grinta che non si vedeva da tempo tra i bianconeri. E appena alla seconda giornata, dovrà subito fare i conti con un'infermeria piena di troppi nomi importanti, tra tutti il capitano Di Natale, che molto probabilmente rimarrà a guardare i compagni dalla panchina.

Il modulo non cambierà comunque: a prendere il posto del numero 10 sarà il colombiano Zapata, insieme a Thereau come si è già visto negli ultimi minuti contro la Juventus. Certo, la mancanza di Totò stonerà con l'esordio della squadra nel nuovo impianto, ma farà tirare un sospiro di sollievo ai siciliani: contro di loro, infatti, il napoletano ha spesso dato il meglio con gol incredibili.

A centrocampo, invece, due sono le pedine che non scenderanno in campo: Adnan darà forfait, dopo la buona prestazione di sette giorni fa, insieme a Guilherme, che dopo l'operazione a Barcellona rimarrà ancora a riposo per un po'. A rientrare sarà però Badu, che dopo l'uscita dal campo a Torino per infortunio, al Friuli sarà nel gruppo.

La settimana passata tra l'inizio del campionato e domani è stata caratterizzata, sicuramente, dalla gioia friulana per l'incredibile vittoria, ma anche per il "caso Friuli", legato al nome dello stadio: un terremoto mediatico che potrà essere alleviato soltanto con una prestazione convincente come l'ultima, per mantenere anche la vetta della classifica.

Certo, anche se si raggiungeranno i 6 punti parlare di lotta per il vertice sarà spararla grossa, anche se sia bianconeri che rosanero adesso sono a punteggio pieno. Uno stimolo ulteriore per iniziare in casa con il sorriso, mettere fine (o quantomeno sospendere) alle polemiche e rimanere ancora per sette giorni lassù. Poi il futuro sarà da costruire.