Contro la Lazio, l'Udinese cerca conferme

Seppur in difficoltà per alcune assenze, i bianconeri vogliono confermare il buon momento di forma.

Contro la Lazio, l'Udinese cerca conferme
Contro la Lazio, l'Udinese cerca conferme

La solidità difensiva ha contraddistinto le prime due partite di campionato con Juve e Palermo, sommata alla capacità di mettere in difficoltà l'avversario con le ripartenze, attitudine che l'Udinese dovrà saper riproporre domenica all'Olimpico contro la Lazio. Ma Colantuono dovrà fare i conti con alcuni problemi che potrebbero creargli non pochi grattacapi. Ad oggi, Guilherme e Widmer sono sicuramente indisponibili, mentre Iturra, Badu, Heurtaux e Thereau inseguono un difficile recupero. Il centrocampo è il reparto che preoccupa di più: in caso di mancato rientro del cileno Iturra, Merkel è il prescelto per la sostituzione, seppur con caratteristiche totalmente diverse. Il tedesco è bravo tecnicamente ma pecca in mordente e interdizione, mentre il cileno, oltre ad evidenziare le sue doti di ruba palloni, sa cavarsela anche nel palleggio, come dimostrato nelle precedenti partite. Con Fernandes e Kone, il reparto sembrerebbe un po' leggero e se la Lazio dovesse impostare il gioco su Merkel, andandolo a pressare, il tedesco potrebbe andare in difficoltà, non essendo in grado di difendere palla, di alzare i gomiti e fare a sportellate in una zona nevralgica del campo dove un errore o una palla persa può aprire un'autostrada alle veloci mezzali biancocelesti. Da qui la speranza che Iturra possa farcela.

In difesa, invece, un eventuale forfait di Heurtaux non avrebbe le stesse ripercussioni. Al suo posto è pronto il maliano Wague o, nel caso Piris venga dirottato a destra, Domizzi potrebbe prendere posizione a sinistra.

Anche un'eventuale partenza dalla panchina del francese Thereau non sconbussolerebbe l'attacco. Di Natale e Zapata danno ampie garanzie, come l'uruguaiano Aguirre in casi estremi.

Ciò che conterà, in ogni caso, sarà l'atteggiamento. Colantuono ha studiato bene la Lazio, ha preparato le contromosse per metterla in difficoltà, ma sa benissimo che la squadra di Pioli è come un animale ferito dopo la sconfitta con il Chievo e che vorrà rifarsi con una grande prestazione davanti al proprio pubblico.

Va da se la lettura della partita, Lazio che attaccherà, Udinese in attesa, aspettando il momento propizio per colpire.