Udinese - Le pagelle. Il tifo c'è, ma voi dove siete?

Partita vergognosa (per usare un eufemismo) dell'unidici friulano, che dimostra ancora una volta come questa classifica sia più che meritata e che mette in mostra molti elementi sopravvalutati. Ora i giochi per la lotta salvezza possono riaprirsi.

Udinese - Le pagelle. Il tifo c'è, ma voi dove siete?
De Canio è scuro in volto dopo la paurosa prestazione dei suoi. Facebook Udinese Calcio.

Karnezis 6 - Cinque tiri, cinque gol su cui non può far nulla, nemmeno sporcarsi i guantoni. Fossi in lui inizierei a stancarmi di avere davanti una difesa così scarsa. Sono infatti già 57 i gol presi quest'anno, troppi per un portiere del suo livello.

Heurtaux 4 - E con il primo giocatore di movimento si inizia a piangere. Una disperazione il francese, che non riesce a contere Martinez (attenzione non Messi, Martinez, autore fino ad ora di una sola rete e che con ieri triplica il suo bottino). Basterebbe una finta per mandarlo fuori di testa e infatti in occasione del terzo gol questo succede. Mai con la testa in campo, perde più di una volta palla malamente al limite dell'area.

Danilo 4 - Traballa tutto il tempo, la sensazione è che prima o poi la sciocchezza possa commetterla e puntualmente in occasione del quinto gol fa la figura della bella statuina, un David di Donatello che però Martinez non guarda per segnare il pokerissmo, perchè, a differenza dei suoi corrispettivi friulani, lui oggi ha giocato a calcio.

Felipe 4 - Meriterebbe un voto più basso, dato che tre gol su cinque arrivano dal suo lato, ma ha il merito di essere l'unico a segnare e a sfiorare anche il gol del 2-4.

Edenilson 3 - Beh, poco da dire, mi imbarazza molto vederlo giocare e, considerando i fischi piovuti dal pubblico al momento del suo cambio, direi che i tifosi la pensano come me. L'assist a Matos per l'occasione migliore delle zebrette nel primo tempo è ottimo, ma la parte positiva della sua partita finisce lì. In occasione dello 0-2 di Acquah è incredibile il modo in cui concede palla all'ex Parma. Un solo uno contro uno vinto in novanta minuti, praticamente nessun cross e tanta libertà concessa agli avversari in difesa. Compito praticamente lasciato in bianco. (Hallfredsson 5 - Un altro di quei giocatori che mette in mostra il ritardo nettissimo di condizione nel confronto con Acquah.)

Badu 5 - Lotta, ma la sofferenza quando deve fare filtro è indicibile e soprattutto incomprensibile, date le precedenti prestazioni positive. Non è chiaro il perchè di tutte queste difficoltà, anche perchè Acquah e Benassi fanno la loro partita, non è che si dilettino in giocate particolari.

Kuzmanovic 5 - Non riesce a condurre il centrocampo come al solito. Fin dall'inizio sente che Bruno Fernandes e Badu non ci sono e lui non sa mai se lasciare la posizione per aiutarli o se lasciarli al loro destino per non lasciare spazi aperti. Purtroppo questa eterna indecisione fa sì che non sia mai lucido, esattamente come i suoi compagni. Entra nel gol dell'1-3 granata, lasciando campo ad Acquah.

Bruno Fernandes 5 - Difficile spingere sull'acceleratore se i tuoi compagni non riescono nemmeno a superare la metà campo senza concedere un'occasione da gol mastodontica agli avversari, infatti non propone quasi nessuna palla interessante. Anche lui non riesce a coprire in fase difensiva, soffrendo lo strapotere fisico degli avversari. (Piris s.v. - Cambio avvenuto sull' 1-5 e onestamente incomprensibile. Forse De Canio temeva che il Torino volesse infierire ulteriormente sulla carcassa.)

Alì Adnan 3 - Lo zenit dell'imbarazzo lo raggiungono gli esterni. Come il suo pari di destra anche lui non combina assolutamente nulla di buono. Anzi sbaglia praticamente sempre la posizione in cui stare, concedendo metri e metri di spazio agli attaccanti avversari. Si fa inoltre sovrastare molto facilmente da Jansson per lo 0-1 del Toro.

Matos 4 - Non azzecca mai un movimento e si mangia pure la palla del possibile 1-0, calciando un rigore in movimento in bocca a Padelli. Fa capire quanto sia in difficoltà quando cerca di portare avanti un contropiede aiutandosi vistosamente col braccio. (Perica 5 - Lotta più dell'ex viola, servendo anche a Felipe la sponda per il possibile 2-4, ma c'è ben poco da fare se il resto della squadra è in bambola.)

Thereau 5 - Si nota la sua presenza in campo quando scocca un tiro al volo su assist di Bruno Fernandes. Siamo al 74', lì la sua partita inizia e finisce.