Udinese - La dirigenza ha fatto il suo

Mercato oculato e che ha portato rinforzi in quasi tutte le posizioni, con la rosa praticamente rivouzionata. Manca ancora solo qualche taglio per restringere il gruppo, ma ora tocca a Iachini completare l'opera.

Udinese - La dirigenza ha fatto il suo
La squadra festeggia uno dei gol contro l'Empoli.

L'Udinese questa volta ha fatto il suo. Mercato sicuramente positivo per i friulani e che ha portato rinforzi in praticamente tutti i ruoli. Sono arrivati tanti giovani molto interessanti e anche un giocatore di livello superiore come Kums. Certo, Penaranda e l'ex Gent, due dei giocatori più forti, sono arrivati via Watford e non è sicuro che l'anno prossimo saranno ancora a disposizione dei bianconeri. D'altronde, in un periodo infelice per l'economia di tutto il mondo, bisogna accontentarsi, anche perchè 10 milioni, per un calciatore come il belga, nelle casse delle zebrette non ci sono mai stati in passato e non ci sono nemmeno ad oggi. Dunque, in entrata il mercato è praticamente concluso. Manca solo un difensore. Scartato Prodl, che Mazzarri vuole tenere nella rosa degli Hornets, restano in piedi le ipotesi Tisserand e Kabasele. Il primo è un giocatore del Monaco, ha giocato in prestito l'anno scorso a Tolosa, e ha fornito prestazioni molto interessanti. Il franco-congolese inoltre può giocare anche sulla destra, darebbe così a Iachini la possibilità di utilizzarlo sia in una difesa a 3 che in una 4. Inoltre, rispetto a Kabasele, arriverebbe ad Udine a titolo definitivo. C'è però la concorrenza da battere, in particolare quella dell'Ingolstadt, che gli garantirebbe un minutaggio più elevato. L'opzione Kabasele dunque resta concreta. Sarebbe il secondo belga per i bianconeri e arriverebbe in prestito dal solito Watford. Il giocatore è sicuramente un prospetto interessante, già in Nazionale e pagato girando al Genk ben 7 milioni. Il fatto che sia lui l'obiettivo più semplice da raggiungere è confermato dall'acquisto da parte dei gialloneri di Mariappa, difensore già passato per le file degli Hornets ed ennesimo uomo per una retroguardia che ha visto anche il recente arrivo di Kaboul. Qualcuno probabilmente partirà e l'asse Kabasele-Udinese sembra così essere fattibile. Attenzione infine a Nandez, classe '95 seguito in passato dall'Udinese e che sembrava ad un passo dalla Fiorentina. Saltato il suo passaggio ai viola, i bianconeri potrebbero rifarsi sotto.

Questo il comunicato dell'Udinese per Kums, ultimo arrivo in ordine cronologico:

"Udinese Calcio comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo, le prestazioni sportive del centrocampista classe 1988 Sven Kums. Il giocatore, che arriva dalla formazione belga del KAA Gent, sarà bianconero fino al 30 Giugno 2017.

Cresciuto nelle giovanili dell'Anderlecht, Kums ha vestito le maglie di Kortrijik, Heerenveen, Zulte Waregem e Gent: con quest'ultima si è laureato campione del Belgio nella stagione 2014-2015, conquistando anche il titolo di calciatore dell'anno del campionato nazionale nel 2015."

Udinese che è ancora attivissima nel mercato in uscita. In rosa ci sono infatti più di trenta elementi e qualcuno dovrà necessariamente partire. Sono stati respinti i nuovi assalti del Panathinaikos per Kone, il greco resterà per dare ulteriori opzioni a centrocampo a Iachini. Harbaoui ha invece già terminato la propria avventura in bianconero, è infatti ufficiale il suo passaggio a titolo definitivo all'Anderlecht, che lo ha acquistato per sostituire Okaka (passato proprio al Watford dei Pozzo). Il tunisino dunque ritorna in patria dopo pochi mesi. In difesa Bubnjic, Coppolaro e Musavu-King sono destinati a partire in prestito. Se per il croato e per l'ex Granada non si sa quali trattative siano in piedi, per il giovanissimo italiano si sono fatte sotto Brescia ed Ascoli. In Serie B troverebbe spazio e potrebbe fare esperienza, vedremo quale delle due squadre darà più garanzie. In mezzo al campo la situazione di Balic e Jankto resta un mistero. I due ragazzi hanno molto talento, ma, con la conferma di Kone e l'arrivo di Kums, il loro spazio, già scarso, potrebbe ridursi ulteriormente. Non è quindi da escludere che si cerchino squadre disposte a dargli un minutaggio importante. Lodi resta sempre in uscita, anche se gli interessamenti di Pescara, Palermo e Verona per ora sono rimasti tali, si aspettano offerte last minute. La telenovela invece Edenilson-Genoa invece dovrebbe chiudersi oggi, l'accordo è totale ed è stato posticipato solo per il timore di ritorni di fiamma di qualche squadra per Widmer. In attacco per Ewandro e Matos non sembra esserci molto spazio. Il brasiliano ex San Paolo è arrivato da pochissimo ed è molto giovane, potrebbe dunque restare per ambientarsi al meglio, sperando in qualche piccolo scorcio di partita. L'ex Fiorentina invece ha bisogno di giocare, in precampionato ha fatto faville, sfruttando un fisico che entra in forma con estrema rapidità, ma alla prima partita ufficiale (Spezia) ha fallito, mostrando limiti evidenti, soprattutto quando deve giocare la palla e non può partire in contropiede. Per lui un prestito sarebbe gradito, ma anche per lui non sono uscite indiscrezioni. Ultimo giorno di mercato dunque che si prospetta essere infuocato per l'Udinese, soprattutto in uscita.

Questo il comunicato ufficiale del passaggio di Harbaoui all'Anderlecht:

"Udinese Calcio comunica di aver ceduto le prestazioni sportive del calciatore Hamdi Harbaoui alla formazione RSC Anderlecht. L'attaccante tunisino classe 1985 si trasferisce in Belgio a titolo definitivo."