Serie A, Danilo decide la sfida della "Dacia Arena" tra Udinese e Bologna

La partita mantiene un certo equilibrio fino al 68' quando Pulgar si fa espellere per doppia ammonizione. Da lì i padroni di casa comandano il gioco ed arrivano alla rete che decidono la partita con Danilo che finalizza al meglio un ottimo cross di Widmer. Per i felsinei è la seconda sconfitta consecutiva.

Udinese
1 0
Bologna
Udinese: Karnezis; Widmer, Danilo, Samir, Felipe; Fofana, Kums, Hallfredsson (Perica, min.71); de Paul (Badu, min.66), Zapata (Penaranda, min.86), Thereau. A disp: Scuffet, Perisan, Angella, Jankto, Matos, Faraoni, Adnan, Heurtaux, Evangelista. All. Delneri
Bologna: Mirante; Torosidis, Oikonomou, Maietta, Masina; Dzemaili, Pulgar, Taider; Krejci (Di Francesco, min.56), Destro (Floccari, min.87), Mounier (Mbaye, min.78). A disp: Da Costa, Ravaglia, Morleo, Krafth, Viviani, Nagy, Donsah, Ferrari, Okonkwo. All. Donadoni
SCORE: 1-0, min. 93, Danilo.
ARBITRO: Fabrizio Pasqua (ITA). Ammoniti Hallfredsson (min. 35), Felipe (min. 56), Danilo (min. 57), Pulgar (min. 58) Espulso Pulgar (min. 68)
NOTE: Posticipo quindicesima giornata. Stadio "Dacia Arena", Udine.

L'Udinese batte 1-0 il Bologna nell'ultimo posticipo della 15ma giornata di Serie A e si rilancia in chiave classifica.

Delneri per andare alla ricerca del successo si affida ancora al tridente composto da Thereau, De Paul e Zapata. Modulo speculare per Donadoni che in avanti schiera Destro, Krejci e Mounier.La partita si dimostra fin da subito molto equilibrata, con le due squadre poco propense a scoprirsi, ma che nello stesso tempo tramite il fraseggio cercano di creare occasioni da gol. La più concreta tra le due è sicuramente l'Udinese che però non è mai sufficientemente cinica al momento della conclusione.

Nel secondo tempo le due compagini tendono a chiudersi ancora di più a causa della paura di perdere al primo errore. I felsinei però non avevano fatto i conti con Pulgar, che in 10 minuti si fa ammonire due volte lasciando i suoi compagni in inferiorità numerica. L'Udinese comincia a spingere e dopo aver sprecato due clamorose occasioni con Perica, realizza il gol che vale la vittoria con Danilo, che in mezza rovesciata supera Mirante. Un successo al quale l'Udinese dovrà dar seguito nella prossima insidiosa trasferta di Bergamo contro l'Atalanta, mentre il Bologna avrà l'occasione del riscatto in casa contro l'Empoli.

                                                      LA GARA

La prima azione degna di nota della partita arriva all'8' con Destro che si divora il gol del vantaggio, spedendo alto a pochi metri dalla linea di porta sul cross dalla sinistra di Krejci. L'Udinese reagisce con un tiro dalla distanza di Thereau che viene bloccato senza problemi da Mirante. Al 12' Felipe anticipa tutti di testa su azione d'angolo ma la sua incornata risulta imprecisa in quanto la sfera sorvola abbondantemente la traversa. Al 17' Kums recupera palla su Pulgar e serve in area di rigore Thereau, il quale calcia in diagonale ma non con la giusta potenza e per questo Mirante riesce a bloccare la sfera. Ancora l'esterno francese prova il destro a giro dal limite che si spegne di poco a lato rispetto al palo sinistro della porta bolognese. Taider cerca di sorprendere Karnezis dalla distanza ma la sua conclusione si spegne sul fondo. Al 24' padroni di casa vicini al vantaggio: Thereau riceve sulla sinistra e va al cross per Zapata che colpisce di testa, ma in maniera troppo centrale favorendo così la parata dell'estremo difensore avversario.

Al 28' l'Udinese insiste con i due protagonisti dell'azione precedente, che vede Duvan fare perno su Oikonomou e tirare in porta dal limite ma la palla si perde abbondantemente sul fondo. Samir aggredisce la fascia sinistra e crossa in mezzo dove trova Zapata che anticipa tutti di testa, ma la sfera termina oltre la traversa. Al 36' Krejci s'incarica della battuta di un calcio di punizione, trovando in area di rigore Oikonomou che stacca di testa, ma la sua incornata è troppo debole per impensierire Karnezis che blocca a terra. Felipe, raccoglie una respinta della difesa avversaria, per calciare in porta da fuori area ma la palla finisce a lato della porta avversaria. Al 42' Fofana conduce un'azione di transizione dell'Udinese e giunto nei pressi della trequarti avversaria calcia in porta ma senza precisione, infatti la sfera termina sul fondo. Il Bologna risponde con Taider che tenta la sortita personale dalla distanza che si spegne alla sinistra di Karnezis. Il primo tempo dunque si conclude sul risultato di 0-0. Tante occasioni da rete ma nessun gol.

La prima occasione del secondo tempo arriva solamente al 64' con Di Francesco che scappa via alla difesa friuliana e serve a rimorchio Pulgar che calcia di prima intenzione sul fondo a Karnezis battuto. Al 68' l'episodio che può cambiare la partita: Pulgar commette fallo su Thereau, il quale era in fase di ripartenza e l'arbitro estrae il secondo giallo nei confronti del centrocampista bolognese che lascia così i suoi in inferiorità numerica. Al 72' occasione per Zapata che stacca con i tempi giusti sul cross di Samir, ma il suo colpo di testa viene bloccato centralmente da Mirante. Al 79' Perica si libera benissimo di Maietta e calcia in porta ma la sua conclusione sorvola incredibilmente la traversa.

All'83' Kums s'incarica della battuta di un calcio di punizione, la palla è diretta verso il secondo palo per il taglio di Thereau che però non arriva sul pallone per questione di centimetri. Fofana con il cross trova Perica solissimo all'interno dell'area di rigore avversaria, l'attaccante croato colpisce di testa a botta sicura ma tra lui e la rete si oppone Mirante che respinge con gran reattività. Ancora Perica tenta la conclusione in porta che però non impensierisce l'estremo difensore avversario, il quale non ha problemi nel bloccare la sfera. Nel finale doppia chance per Fofana, che prima si vede provvidenzialmente respingere il tiro in calcio d'angolo, poi sul corner successivo raccoglie la respinta della difesa avversaria e calcia in porta, ma il suo tiro viene abbrancato ancora una volta da Mirante. Nell'ultima azione della partita l'Udinese sigla il gol che vale la vittoria: Widmer scende sulla fascia destra e crossa in mezzo dove trova Danilo che in mezza rovesciata spedisce la palla dove l'estremo difensore avversario non può arrivare.

Finisce 1-0 per i padroni di casa che così mettono alle spalle le due precedenti sconfitte consecutive.