Udinese - Delneri: "Ancora una volta poca concretezza"

Tecnico e giocatori sono amareggiati, la prestazione c'è stata, ma i punti sono andati di nuovo agli avversari.

Di nuovo l'esclamazione è "che peccato". Anche contro la Roma infatti l'Udinese ha sprecato le occasioni avute, concedendo tre punti agli avversari. Ad Udinese TV i protagonisti esprimono la propria amarezza.

Delneri è dispiaciuto, perchè ha visto i suoi perdere dopo aver giocato una buona partita: "Nel primo tempo abbiamo creato situazioni importanti, ma abbiamo concesso i primi 15 minuti alla Roma che potevamo pagare a prezzo ancora più caro. Abbiamo creato diverse occasioni da gol, sulle quali siamo mancati un pochino. Dispiace non aver ancora battuto una grande, ma dobbiamo sempre considerare l'avversario che abbiamo davanti. E’ chiaro che dobbiamo migliorare. Dobbiamo far tesoro di questa sconfitta. Sia quella di oggi che la gara persa con l'Inter sono immeritate, perché abbiamo creato tanto ma non siamo riusciti a concretizzare. E' anche vero che se segnassimo su ogni azione da gol, probabilmente vinceremmo il campionato. La squadra fin ora non è stato messa sotto da nessun avversario, questo deve confortarci ed essere da stimolo. Ewandro Si è inserito bene, ma deve migliorare dal punto di vista fisico. Con il tempo avrà ulteriori occasioni".

Esprime comunque fiducia Karnezis, autore di nuovo di parate in importanti: “Non siamo preoccupati per le due sconfitte, sapevamo di incontrare squadre forti. Abbiamo giocato e creato fino alla fine. Nei primi 20 minuti non abbiamo giocato alla grande, mentre dopo siamo stati più concentrati sul gioco. Meritavamo di fare un gol nel primo tempo, ma il loro portiere ha compiuto delle belle parate. Non segniamo tanto, è vero, ma non è facile contro queste grandi squadre. Però abbiamo creato e questo vuol dire molto. Le critiche dopo la gara con l'inter? Non siamo robot, può capitare di sbagliare. L'importante è sapersi rialzare subito"

Rammaricato il capitano Danilo, che evidenzia però la crescita di alcuni compagni: "Dispiace perché ancora una volta abbiamo fatto tanto, creato e ricevuto complimenti, ma senza cambiare la classifica. Abbiamo sofferto contro la Roma, com’è giusto che sia visto che abbiamo affrontato una squadra in corsa per lo scudetto. Ma abbiamo fatto la nostra partita. Dobbiamo prendere fiducia e coraggio da prestazioni come questa. Mi piace sottolineare anche la crescita di alcuni ragazzi, come Jankto e De Paul. Adesso dobbiamo pensare all'Empoli e provare subito a vincere"