Udinese - Delneri sulla sfida col Torino: "Pareggio giusto". I giocatori: "Peccato, si poteva vincere"

Le sensazioni dopo il 2-2 dell'Olimpico sono agrodolci. Se da un lato c'è la soddisfazione di aver segnato due reti e aver conquistato un punto su un avversario sulla carta superiore, c'è il rammarico per le reti subite, che hanno fatto sfumare quei tre punti che, viste le occasioni capitate durante sfia, sarebbero stati "sgarfati".

Udinese - Delneri sulla sfida col Torino: "Pareggio giusto". I giocatori: "Peccato, si poteva vincere"
Luigi Delneri. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

Tanti fuochi d'artificio, per un pareggio che lascia un pizzico di amaro in bocca, ma anche soddisfazioni, date le due reti segnate in un campo ostico come quello dell'Olimpico. L'Udinese infatti si è fatta rimontare da un Torino iper offensivo, ma alla fine si tiene stretta il punto, come emerge dalle parole post partita.

Mister Delneri analizza con soddisfazione la sfida a Sky, puntando però anche il dito sulle tante assenze che stanno colpendo la squadra contemporanamente: "La squadra ha reso sempre molto bene, anche quando ho fatto i cambi. Mi serviva la prestazione e volevo verificare la condizione in vista delle prossime partite e sono soddisfatto. Ora cercheremo di recuperare qualche indisponibile. Il Torino è comunque una squadra importante, ha calciatori importanti, il 2-2 fa un pò arrabbiare ma è il risultato giusto".

Sulla prestazione del portiere di riserva Scuffet: "Ha fatto vedere che nonostante i due anni a vuoto, ha delle grandi qualità. Anche nell'Under 21 ha fatto molto bene, ha dato prova che la scuola portieri dell'Udinese è ancora validissima"

Contento Jankto a Sky, che ha segnato l'ennesima rete della sua stagione: "Sono contento per il gol, ho cercato solo di andare al tiro, anche se avevo visto de Paul dall'altra parte. Ho fatto lo stesso gol in Nazionale".

Sulla rimonta, arrivata dopo lo 0-2 e su Belotti: "Sono arrabbiato, perché non possiamo concedere due gol al Torino e potevamo anche subire il terzo. Ci siamo abbassati troppo. Belotti ha fatto una grande prova, ma ho visto anche un ottimo Ljaijc, è un giocatore fenomenale".

Sul campionato che sembra non avere obiettivi: "Abbiamo detto che vogliamo dare il massimo in questo finale, oggi in campo siamo scesi in campo liberi mentalmente e si è visto".

Perica parla a Sky del suo gol: "Il gol è a metà con Zapata, è merito suo perché io l'ho solo buttata dentro".

Su un'Udinese che sembra rinata tatticamente e mentalmente: "Giochiamo bene, abbiamo trovato un giusto equilibrio, oggi dispiace per il fatto che eravamo avanti di due gol, ma il Torino è forte".

Su Belotti: "E' forte, non è mai facile fare 23 gol in serie A".

Simone Scuffet parla a Sky del suo ritorno da titolare dopo tanto tempo: "Non è stato un periodo facile per me, ho fatto tanta panchina e tanti prestiti. Ho aspettato la mia occasione e in queste gare sto provando a dimostrare che sono migliorato con il lavoro. Non ho mai dato peso sull'opinione che si ha su di me, io mi sono sempre concentrato sul lavoro e ho solo aspettato l'occasione buona".

Sul gol di Belotti: "Era imparabile, io ci ho provato, l'ho toccata leggermente, ma dispiace non essere arrivato."