Udinese - Le pagelle, la squadra fa il suo, De Paul sfavillante

Tutti i giocatori fanno il loro dovere, poi in attacco i gioielli, con De Paul che sforna una prestazione super e sempre un ottimo Zapata. Dietro apprensione per Samir, uscito in anticipo per un problema al ginocchio.

La squadra c'è e cresce, intanto, in assenza di Fofana e Jankto, il fenomeno lo fa De Paul, trascinando l'Udinese alla vittoria sul Genoa.

Karnezis 6 - Mai impegnato. Deve compiere una sola parata nel finale in tuffo, nemmeno troppo difficile. Spettatore non pagante.

Widmer 6,5 - Dalle sue parti non si passa e riesce ad arrivare anche più di una volta sul fondo per il cross. Non è ancora efficace come suo solito, ma in questa partita ha fatto entrambe le fasi discretamente.

Danilo 6,5 - Entra in difficoltà solo un paio di volte, quando Simeone mette in mostra le sue qualità e diventa incontenibile in velocità. Per il resto, sempre presente. (Heurtaux sv - Sul 3-0 non deve fare molta fatica)

Angella 6 - Meno sicuro dei compagni, pare entrare talvolta in difficoltà troppo facilmente, annaspando. Sono però dei momenti rari, il Genoa non è mai abbastanza arrembante per farlo capitolare.

Samir 6,5 - Solita partita solida dietro per lui. Già da subito potrebbe anche guadagnarsi un assist con un cross dopo una delle sue solite discese, ma gli attaccanti non trovano il gol. Prestazione molto positiva come al solito, fino all'uscita per infortunio. (Gabriel Silva 6 - Entra in campo sul 3-0 e quindi a partita conclusa. Sembra un po' adagiarsi troppo, ma alla fine non sfigura).

Badu 6 - Si fa vedere più come frangiflutti che altro. Mancano i suoi inserimenti in area, che sono solo occasionali.

Hallfredsson 6,5 - Recupera tantissimi palloni e non fa mai ragionare i centrocampisti liguri e limita gli errori quando deve impostare. Bene così.

Lucas Evangelista 6,5 - Non si fa notare per giocate sensazionali, viste le vecchie critiche di Delneri che voleva meno dribbling in zone pericolose da lui, la cosa non sorpende. Gioca semplice e tiene bene il campo, provando anche un paio di buoni spunti, che però ancora non gli riescono. Entra nell'azione del primo gol. (Felipe 6 - Entra con un Genoa ormai alla deriva. Brividi solo per il tiro di Palladino)

De Paul 7,5 - Il protagonista della giornata. Con un gran tiro trova il vantaggio, poi trova anche la prima doppietta in Italia, con la complicità di Rubinho, addirittura da calcio d'angolo. Fa perfettamente i compiti del tornante, aiutando dietro e facendo ammattire il terzetto difensivo genoano.

Duvàn Zapata 7 - Altro gol per un "Panteròn" che non vuole più fermarsi. Manca la prima occasione per timbrare il cartellino, ma la seconda volta la butta dentro. Tutte le palle alte, che siano in area o no, sono sue, che le tiene grazie al suo fisico da rugbista.

Thereau 6,5 - Rientra dopo l'infortunio e si fa tutti e novanta i minuti. Cerca più volte la dodicesima rete, ma non ha fortuna. Poco propenso a giocare la palla con gli altri al limite dell'area, ma lo sappiamo, è fatto così.

Delneri 6,5 - Come preannunciato, gioca Karnezis, ci può stare, sperando che ora con 40 punti si punti più su Scuffet. Rispolvera Evangelista, dopo averlo fatto intuire in conferenza e il brasiliano non sfigura assolutamente. Thereau nonostante tutto gioca e fa il suo. Tutto bene dunque, per una squadra che vince seguendo alla lettera i suoi dettami.