Udinese - Niente di nuovo dal fronte mercato, caldi Babacar e Castagne

Nessuna novità rilevante nelle trattative dei friulani. Si continuano a seguire vari profili per rinforzare la squadra. L'attaccante su cui si punterà di più in queste ora sarà Babacar, mentre sulle fasce piace moltissimo Castagne.

Udinese - Niente di nuovo dal fronte mercato, caldi Babacar e Castagne
Castagne, terzino del Genk. Fonte: https://images.voetbalkrant.com

Ancora calma piatta sul fronte mercato per l'Udinese. È stata una giornata sostanzialmente nulla, dove sono uscite poche novità e qualche piccola conferma. Per l'attacco ormai tutti gli interessati concordano sul fatto che quello di Babacar sia attualmente il profilo preferito da Gino Pozzo, che potrebbe usufruire dell'intercessione del Watford per assicurare il senegalese a Delneri, che avrebbe così la punta dal sicuro affidamento richiesta. Nelle ultime ore è tornato a circolare il nome di Alario, attaccante italo-argentino del River Plate, autore di dieci reti in questo campionato e già nel giro dell'Albiceleste. In passato però il paròn aveva già negato l'interesse per il ragazzo e la richiesta di 18 milioni da parte dei sudamericani non fa altro che dar credito alle parole di Gino. A violanews il neo DS friulano Gerolin ha così commentato l'interesse per Babacar: "Stiamo guardando quello che c’è in Italia e all’estero. Tra i giocatori c’è anche lui, ma dobbiamo vedere se si muoverà o no da Firenze. E’ ancora presto per parlarne, stiamo ancora sondando il terreno per vedere quello che offre il mercato, poi decideremo. Il Watford è una società della proprietà e vedremo il da farsi. Ripeto che siamo interessati a tutto perché dobbiamo fare la scelta migliore, ma non siamo avanti su niente. E’ un momento di scelta e riflessione, dobbiamo capire i costi e quali nostri giocatori potrebbero essere in più. Il mio lavoro inizia adesso (ride, ndr)".

Difficile arrivare ad Alario, attaccante del River. Fonte: http://www.alfredopedulla.com
Difficile arrivare ad Alario, attaccante del River. Fonte: http://www.alfredopedulla.com

Aggiornamenti poi anche sulla questione portiere. Oggi è stata la giornata dell'interessamento del Napoli per Meret. Stando ai media nazionali, i partenopei vorrebbero stanziare al massimo 17 milioni per acquistare il ragazzo. Pozzo cederebbe l'estremo difensore solo per quei soldi più l'inserimento nella trattativa di Pavoletti. La cosa dunque si fa complicata per De Laurentiis e Giuntoli, che quindi pare abbiano virato su Cragno, giovane portiere del Cagliari che ha quest'anno ottenuto la Serie A con il Benevento. I sardi valutano 10 milioni il proprio gioiello, il Napoli ne offre per ora 5. Seguiranno sicuramente sviluppi, dato che la società campana vuole affiancare a Reina un portiere giovane, che in tempi non troppo lunghi ne prenda il posto.

Meret con la maglia dell'Udinese. Fonte: http://www.contra-ataque.it
Meret con la maglia dell'Udinese. Fonte: http://www.contra-ataque.it

Novità anche per quanto riguarda le fasce. Si punta soprattutto a rafforzare la corsia di destra che, con i tentennamenti di Widmer e gli infortunii di Faraoni, è la più scoperta. Per Laurini del retrocesso Empoli c'è la concorrenza della Sampdoria. Il nome nuovo allora è Timothy Castagne, esterno difensivo del Genk, da cui l'anno scorso è arrivata la meteora Kums. I Pozzo e la squadra belga sembrano dunque essere in buoni rapporti e il ragazzo ha un contratto in scadenza nel 2018 (con opzione da parte della società per il rinnovo fino al 2019). Il Genk vorrebbe monetizzare dalla cessione, dato che il ragazzo sembra voler fare il salto di qualità. La prima offerta dell'Udinese è di tre milioni di euro. Castagne può giocare sia sulla destra che sulla sinistra, sarebbe dunque un profilo ottimo per le necessità delle zebrette.