Udinese - Widmer e Babacar al centro dell'attenzione, ma che carosello sugli altri nomi

L'Udinese è al lavoro per ritoccare la rosa da fornire a Delneri nella prossima stagione. Chiari gli obiettivi, ma i nomi turbinano e le offerte vere o presunte iniziano a fioccare.

Udinese - Widmer e Babacar al centro dell'attenzione, ma che carosello sugli altri nomi
Uno scatto della stagione appena passata dell'Udinese. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

Passano le ore e i nomi intorno all'Udinese iniziano a girare sempre con più insistenza. Alcuni sono punti fissi, altri invece sono novità improvvise. Bisogna procedere con ordine, onde evitare confusione. Si parte dalla porta. Karnezis è in partenza. Nel caso in cui non arrivino offerte soddisfacenti, il greco passerà al Watford, che comunque non disdegnerebbe un estremo difensore affidabile, dato che Gomes inizia ad essere attempato. Per quanto riguarda Meret invece, SPAL e Napoli sono in forte pressing sul ragazzo (sempre tenendo d'occhio il Milan, colto di sorpresa dalla decisione di Donnarumma). I partenopei pare si siano fermati ad un offerta di 14 milioni (e non 17 come  si diceva). Pozzo è fermo alla richiesta di 22, abbassabili solo inserendo Pavoletti nella trattativa. Gli estensi invece, pur di assicurarsi per un altro anno il talentino, sarebbero disposti a mettere sul piatto Manuel Lazzari, esterno che piace da tempo ai friulani. Come dodicesimo uomo invece è corsa a due tra gli svincolati Amelia e Bizzarri. Il primo pare essere però obiettivo concreto del Venezia, che gli garantirebbe più spazio. L'ex Chievo sembra dunque essere il candidato principale. Si cercherà poi di piazzare Perisan in Serie B in prestito.

Per quanto riguarda le fasce. Widmer è sul taccuino di Napoli, Anderlecht e Lazio. I belgi sono una novità. Hanno un campionato poco attraente, ma giocano la Champions, fattore che potrebbe incuriosire lo svizzero. I biancocelesti invece vorrebbero lui e Badu, ma l'offerta di Lotito di 15 milioni per entrambi è troppo bassa per convincere i Pozzo. Pare poi che i friulani stiano per effettuare l'affondo decisivo per Pezzella del Palermo, offrendo a Zamparini 4 milioni di euro per il ventenne. Sembrava fatta anche per Castagne e Laurini, ma le trattative invece si sono intoppate, vedremo se sarà il giovane under-21 a rinforzare la fascia destra dell'Udinese. Intanto il Deportivo ha riscattato Guilherme per 4 milioni di euro, con il brasiliano che, come da previsioni, dà l'addio definitivo al bianconero. Ci sarebbe poi stato un sondaggio per Mattiello, giovane terzino della Juventus richiestissimo dalle squadre piccole. Nei tanti discorsi con il Napoli è rientrato poi anche Allan, che interessa molto al Watford, come svelato dallo stesso agente Vagheggi: "Allan è felice di restare a Napoli, gli azzurri mi hanno sempre ripetuto che per il Napoli è fondamentale, in caso dovessero aprirsi spiragli per una trattativa Giuntoli sa già che c’è una società interessata ed è il Watford."  Qualcuno ha azzardato anche che, pur di avere  Meret e Widmer, il Napoli possa inserire Duvàn Zapata nella trattativa e non Pavoletti, ma sembra un'idea ancora remota. Samir invece è nel mirino dell'Inter, ma non è una prima scelta e non è nella lista dei cedibili dell'Udinese.

In avanti per Babacar serve l'ok della Fiorentina, che prima deve trovare i sostituti per lui e per Kalinic. Nel mirino dei viola ci sono Simeone e Nestorovski, che potrebbe a questo punto essere "lasciato" dall'Udinese pur di avere il senegalese. La trattativa passerebbe comunque dalla disponibilità finanziaria del Watford, che dovrebbe mettere sul piatto i soldi per cartellino e ingaggio. Infine Mattiussi non sarà più l'allenatore della Primavera. Al suo posto l'ex allenatore del Cittadella Primavera, Giulio Giacomin. Il tecnico triestino è stato allievo di Delneri alla Pro Gorizia e proprio il mister di Aquileia avrebbe consigliato ai Pozzo il suo nome.