Udinese - Con la SPAL ci sono già pochi margini d'errore

Scontro salvezza tra Udinese e SPAL. I friulani hanno iniziato malissimo, con una partita decisamente sottotono contro il Chievo. Ora si va a Ferrara, dove i biancoazzurri giocheranno per la prima volta da decenni in casa in Serie A e, visto anche il pareggio ottenuto con la Lazio, avranno il morale alle stelle.

Udinese - Con la SPAL ci sono già pochi margini d'errore
Thereau esulta per il gol segnato contro il Chievo. Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

Siamo solo alla seconda giornata, ma le cose iniziano ad essere già calde, sia in casa Udinese che in quella della SPAL. I friulani sembravano, sulla carta, avere un inizio di campionato agevole, dove fare da subito punti pesanti per la salvezza. È arrivata invece una brutta sconfitta contro il Chievo Verona in casa. La cosa che ha preoccupato di più è stata l'apatia di molti elementi della squadra, che sono parsi già spompati ancora prima di partire. Le zebrette hanno molti giocatori da recuperare a livello fisico e non è detto che una settimana basti per garantire di nuovo intensità di gioco. Dall'altro lato c'è una SPAL che vola sulle ali dell'entusiasmo. Il mercato non ha portato nomi forse troppo altisonanti, ma sicuramente giocatori adatti alla categoria. C'è stata poi la ciliegina sulla torta data dall'arrivo di Borriello, che guarda caso ha nell'Udinese il suo bersaglio preferito (andò a segno con una doppietta persino quando muoveva i suoi primi passi al Treviso in A). A Roma la squadra di Semplici ha mostrato di saper soffrire, reggendo gli assalti dell'ambiziosa Lazio, soprattutto grazie a un Gomis in splendida forma. Un match salvezza, visto che entrambe le compagini puntano ai 40 punti, dove la bilancia pende in favore dei padroni di casa, erano decenni che il "Mazza" non vedeva un match di Serie A e l'entusiasmo sugli spalti sarà alle stelle. La chiave del match starà tutta nello stato fisico e nell'approccio dell'Udinese. Se i friulani, anche se solo per un piccolo tratto della partita, si dimostreranno sottoritmo, la SPAL può fare il colpaccio, grazie alla compatezza e la grinta.

Behrami e Angella applaudono il pubblico del Friuli. Fonte: Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896
Behrami e Angella applaudono il pubblico del Friuli. Fonte: Fonte: www.facebook.com/UdineseCalcio1896

Le ultime

Udinese - Diversi gli esperimenti portati avanti da Delneri in settimana, che però in conferenza stampa ha dichiarato di volersi affidare più o meno agli stessi elementi usati contro il Chievo, per dargli la chance di riscattarsi. Gli unici ballottaggi riguardano i terzini. Samir è tornato a pieno regime e, dato che lui è il titolare, il posto di Pezzella (che comunque non ha sfigurato domenica scorsa). Sulla destra assente ancora Widmer per infortunio. È arrivato l'altro ieri Larsen, che ha fatto un solo allenamento con la squadra. Potrebbe già giocare, visto anche che con l'Austria Vienna è sceso in campo per l'Europa League, ma è possibile che il fatto che sia da poche ore ad Udine faccia propendere mister Delneri a preferirgli Angella. In mezzo alla difesa torna capitan Danilo dalla squalifica. Per il resto, non ci dovrebbero essere altre variazioni. Nuytinck completerà il quartetto difensivo. In mezzo al campo Jankto, Fofana, Hallfredsson e De Paul. In avanti la coppia Lasagna-Thereau, a cui il tecnico continua a chiedere di muoversi di meno e stare più vicino all'area.

SPAL - Semplici deve rinunciare a Meret, Felipe e Grassi (non al meglio) per il suo 3-5-2. Alla lista si sono aggiunti anche Paloschi e Oikonomou, infortunatosi al retto femorale. Gli estensi quindi vedranno Gomis in porta, con davanti Vaisanen, Vicari e Cremonesi, che prenderà il posto dell'ex Bologna. Attenzione però perchè potrebbe esserci una maglia da titolare per il neo acquisto Salamon, arrivato da poco con Borriello dal Cagliari. In mezzo i reduci della sfida con la Lazio, ovvero Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora e Costa. In avanti dovrebbe esserci la prima da titolare per Borriello, affiancato da Floccari.

Borriello contro la Lazio. Fonte: https://www.facebook.com/SpalCalcioFerrara
Borriello contro la Lazio. Fonte: https://www.facebook.com/SpalCalcioFerrara

I convocati

Udinese

Portieri: Bizzarri, Borsellini, Scuffet. 

Difensori: Angella, Bochniewicz, Danilo Nuytinck, Pezzella, Samir, Larsen, Wague.

Centrocampisti: Balic, Barak, Behrami, De Paul, Fofana, Hallfredsson, Jankto.

Attaccanti: Bajic, Lasagna, Matos, Perica, Thereau.

SPAL

PORTIERI: Gomis, Marchegiani, Poluzzi.

DIFENSORI: Cremonesi, Felipe, Salamon, Vaisanen, Vicari.

CENTROCAMPISTI: Bellemo, Grassi, Konate, Lazzari, Mattiello, Mora, Rizzo, Schiattarella, Schiavon, Viviani.

ATTACCANTI: Antenucci, Bonazzoli, Borriello, Floccari,

Probabili formazioni

Udinese (4-4-2): Scuffet; Angella, Danilo, Nuytinck, Samir; De Paul, Hallfredsson, Fofana, Jankto; Thereau, Lasagna.

SPAL (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Vicari, Cremonesi; Lazzari, Schattarella, Viviani, Mora, Costa; Borriello, Floccari.